Scuola digitale, M5S: nuove risorse e figure specializzate

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“In queste settimane, con il Governo del Cambiamento stiamo facendo enormi passi per portare nelle nostre scuole innovazione e progresso tecnologico, puntando su modelli di apprendimento più coinvolgenti per i ragazzi e sfruttando al meglio le grandi opportunità del digitale.

Il pacchetto da 35 milioni messo in campo dal Miur è solo l’ultima di una serie di iniziative che vanno nella direzione di una didattica che favorisca un apprendimento interdisciplinare, multifunzionale e, perché no, divertente: diamo valore all’esperienza reale dei ragazzi, grazie anche a tecnologie basate sulla realtà virtuale e aumentata”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, i componenti del MoVimento 5 Stelle delle commissioni Cultura di Camera e Senato.

“Dei 35 milioni del pacchetto ‘scuola digitale’, 22 milioni saranno messi a bando e destinati a progetti per la realizzazione di veri e propri ambienti didattici innovativi, perché oggi è il concetto stesso di ‘aula’ o ‘classe’ che ha bisogno di cambiare e va reso più al passo con i tempi. Contemporaneamente”, proseguono i portavoce, “sosteniamo i docenti nell’introdurre queste novità nel loro insegnamento: già con la legge di Bilancio diamo vita a una task force di 120 insegnanti specializzati nella didattica digitale, che porteranno il loro contributo di competenze in tutte le scuole italiane. E in futuro prevediamo di introdurre anche una equipe pedagogica in gradi di promuovere i modelli virtuosi di apprendimento”.

“Non si tratta, insomma, di introdurre soltanto tecnologia nelle scuole, ma di iniziare una piccola rivoluzione del modo stesso di concepire la didattica e l’apprendimento. Seguendo anche la linea già tracciata da ‘Cultura2030’, ricerca fortemente voluta e promossa dal MoVimento 5 Stelle, vogliamo che la scuola del domani sia dotata anche di software, oltre che di hardware”, concludono i deputati e senatori del MoVimento 5 Stelle.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione