Scuola di Castelvetrano intitolata al piccolo Giuseppe Di Matteo. Il sindaco: “Sia monito per tutti”

WhatsApp
Telegram

La scuola elementare Ruggero Settimo di Castelvetrano, frequentata da bambino da Matteo Messina Denaro, potrebbe essere intitolata al piccolo Giuseppe Di Matteo, rapito e ucciso dalla mafia all’età di 12 anni.

Il sindaco di Castelvetrano, Enzo Alfano, ha espresso il suo consenso a questa proposta, definendola un modo per ricordare chi sono i mafiosi e le azioni orribili che sono capaci di commettere. Tra i responsabili del sequestro e dell’omicidio c’era anche Messina Denaro.

Il sindaco ha già discusso la questione con la dirigente scolastica e presto si terrà un incontro con la comunità scolastica, i genitori e i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Magistrati per un confronto. Alfano esclude che ci possa essere qualcuno contrario a questa proposta, ma vuole comunque discuterne come comunità. La proposta ha un forte valore simbolico e è stata avanzata dal presidente della sezione di Marsala dell’Anm, Fabrizio Guercio, con il sostegno del procuratore della Repubblica Fernando Asaro.

Ricordare il piccolo Di Matteo alla comunità è un monito e significa che si sta facendo sul serio l’antimafia. Alfano ritiene che dichiarare di essere contro la mafia non basti più e che sia necessario dare degli obiettivi concreti. Intitolare una scuola al piccolo Giuseppe Di Matteo sarebbe un segnale importante per ricordare chi sono veramente i mafiosi e ristabilire la memoria.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia