Scuola devastata da vandali. Il Sindaco: “Chi sa, parli; anche privatamente”

Stampa

Idioti del terzo millennio. Così il sindaco di Venaria, in provincia di Torino, ha definito i vandali che nottetempo hanno devastato una scuola. 

La situazione che si è presentata al bidello quando ha aperto la classe era simile a uno scenario da terremoto: lavagna in terra, banchi ribaltati su cui avrebbero orinato, armadietti divelti e Lim distrutta, carta igienica sparsa ovunque. estintori svuotati.

Secondo quanto scrive il Giornale, i danni ammonterebbero a una prima stima fatta dal sindaco di Venaria, Roberto Falcone, a circa 10 mila euro.

Secondo quanto riporta la Stampa, i vandali sarebbero entrati dalle finestre, forzandole. Le porte infatti sono dotate di allarme. Le forze dell’ordine stanno indagando. Il Sindaco ha lanciato un appello: “La mia porta è sempre aperta, anche riservatamente, per far pagare chi ha fatto questo danno alla Città“.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia