Scuola chiusa per il Ramadan, compare lo striscione “Scuola italiana mai musulmana, vietato chiudere!”

WhatsApp
Telegram

Prosegue la polemica relativa alla scuola di Pioltello, nel milanese, che chiuderà per la fine del Ramadan. Dopo gli interventi del Ministro Valditara e di alcuni esponenti politici, la scorsa notte è stata Forza Nuova a intervenire, rivendicando uno striscione apparso contrario alla chiusura.

È assolutamente inaccettabile – dicono gli esponenti di Forza Nuova, come sei legge su Il Corriere della Sera – che gli alunni di una scuola italiana debbano essere costretti a perdere un giorno di scuola per consentire la celebrazione di una festività totalmente estranea alla nostra cultura e alla nostra tradizione. Un episodio gravissimo, che si pone purtroppo in continuità con un processo di cedimento continuo all’islamizzazione che avviene in diverse parti d’Italia ma che a Pioltello e in tanti altri centri dell’hinterland milanese si pone in tutta la sua drammaticità”.

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha preso posizione sulla questione, sottolineando che le scuole non sono autorizzate a stabilire nuove festività in modo autonomo.

Le festività possono essere introdotte esclusivamente dalla Regione o dallo Stato, quindi l’ufficio scolastico della Lombardia verificherà se le decisioni prese dal consiglio d’istituto e dalla scuola sono coerenti con la legge. Dopodichè sarà l’ufficio scolastico regionale ovvero la Regione Lombardia a fare le loro opportune valutazioni”.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00