“La scuola che vorrei” e “Il Fatto quotidiano”. Come i docenti voglino innovare la scuola

di redazione
ipsef

Il noto quotidiano ha lanciato, in occasione del concomintate lancio della Costituente da parte del Ministro Carrozza, un sondaggio dal titolo "La scuola che vorrei"

Il noto quotidiano ha lanciato, in occasione del concomintate lancio della Costituente da parte del Ministro Carrozza, un sondaggio dal titolo "La scuola che vorrei"

La redazione ha ricevuto molte e-mail che hanno affrontato diversi argomenti.

Spiccano un paio di interventi che puntano ad un potenziamento delle lingue straniere, o dell’italiano stesso, nonché di alcune materie come la storia dell’arte. Materia, quest’ultima, che il Ministro ha promesso di potenziare.

Punto caldo, il finanziamento delle scuole non statali, con un indirizzamento dei fondi verso la scuola pubblica.

Pratica e confronto con il mondo reale, altri due punti caldi, che dovrebbero accompagnare una rivisitazione delle indicazioni nazionali, nonché una auspicata rivoluzione digitale.

In questa pagina l’articolo del Fatto

Qui, gli interventi di alcuni insegnanti

Versione stampabile
anief
soloformazione