Riforma scuola: Centemero (Fi), ddl parte con grave ritardo

di redazione
ipsef

"Finalmente domani il Ddl Buona scuola inizia un iter parlamentare che avrebbe dovuto prendere il via già diverso tempo fa, ma resta la preoccupazione per i tempi di approvazione di un provvedimento che ha già accumulato un grave ritardo".

"Finalmente domani il Ddl Buona scuola inizia un iter parlamentare che avrebbe dovuto prendere il via già diverso tempo fa, ma resta la preoccupazione per i tempi di approvazione di un provvedimento che ha già accumulato un grave ritardo".

Lo dichiara, in una nota, la responsabile scuola e università di Forza Italia, on. Elena Centemero. "La ministra Giannini scandisce un cronoprogramma che non basta ad escludere il rischio di non chiudere in tempo per consentire le immissioni in ruolo necessarie al regolare avvio dell'anno scolastico. Non solo, infatti, il Parlamento ha il diritto e il dovere, su un tema importante come l'istruzione, di condurre una riflessione approfondita, ma vanno anche considerati i tempi dell'amministrazione necessari per rendere effettive le nuove assunzioni", conclude.  

Tutto sulla Buona scuola, con il testo del DDL definitivo

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione