Scuola antidoto contro la mafia, inaugurazione anno scolastico a Palermo

WhatsApp
Telegram

L’inaugurazione dell’anno scolastico presso la scuola Giovanni Falcone in via Pensabene allo Zen è stata un’occasione in cui il sindaco Roberto Lagalla ha espresso la sua preoccupazione e il suo sostegno alla scuola, nonostante le difficoltà che l’istituzione ha dovuto affrontare negli ultimi tempi.

Il sindaco ha sottolineato che la scuola dovrebbe essere un luogo simbolico di apertura dell’anno scolastico e di formazione, ma purtroppo è stata oggetto di atti vandalici e di furti che hanno danneggiato il suo ruolo nella comunità.

In particolare, ha menzionato la vicenda che ha coinvolto l’ex preside Daniela Lo Verde, accusata di corruzione e peculato, e il recente furto che ha colpito la scuola. Il Comune si è impegnato a ripristinare i danni subiti dalla scuola a causa di questi atti ingiusti.

Lagalla ha inoltre sottolineato l’importanza della scuola nella cultura dell’insegnamento della bellezza come antidoto contro la mafia, la malavita organizzata e la tentazione di seguire vie sbagliate. Ha espresso il suo sostegno a tutta la scuola palermitana e in particolare all’istituto in cui si trovava.

All’inaugurazione erano presenti anche altre autorità, tra cui il prefetto di Palermo, il comandante provinciale dei carabinieri, il vicario, l’assessore regionale all’Istruzione, il direttore regionale scolastico e il dirigente scolastico della scuola. La presenza di queste figure dimostra l’importanza attribuita alla scuola e alla sua funzione nella comunità.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri