“Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”, progetto Miur-Unicef. Adesioni scuole entro il 10 ottobre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Progetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”: proseguirà anche nell’a.s. 2019/20.

Il progetto

Promosso nell’ambito delle iniziative Miur-Unicef, il progetto:

  • si propone l’obiettivo di favorire la conoscenza e l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel contesto educativo;
  • si focalizza sul diritto all’apprendimento, fondamentale per la vita dei bambini e dei ragazzi, al fine di contribuire a realizzare esperienze educative, a creare ambienti di  apprendimento che favoriscano il raggiungimento degli obiettivi che bambine, bambini e adolescenti devono conseguire nel loro percorso di studi;
  • propone alle scuole attività svolte con metodologie e criteri organizzativi tali da aiutare i bambini e i ragazzi a maturare la consapevolezza di sé e l’autostima, la motivazione, la capacità di giudizio e il senso critico;
  • propone esperienze in cui l’esercizio del diritto ad apprendere richiede anche la capacità di assumere personali responsabilità, stabilire relazioni interpersonali positive, raggiungere le competenze di cittadinanza.

Dopo 10 anni di attuazione, quest’anno il progetto presenta alcune modifiche che, pur mantenendo inalterati i principi fondanti, lo rendono attuale in relazione ai cambiamenti che caratterizzano le società moderne.

Come aderire

Le scuole interessate al Progetto devono formalizzare la propria adesione collegandosi al sito dedicato, compilando l’apposito modulo on-line entro e non oltre il 10 ottobre 2019.

Nella sezione del sito di UNICEF Italia, dedicata alla scuola, gli istituti potranno accedere alle proposte educative UNICEF in modo da arricchire il percorso proposto dal Progetto.

Svolgimento progetto

La Commissione provinciale (composta dai rappresentanti dell’Ambito territoriale, del Comitato Provinciale UNICEF e della Consulta degli Studenti) convocherà un incontro, nel corso del quale avverrà la presentazione del progetto e saranno fornite le indicazioni operative e i successivi appuntamenti da prevedere nel corso dell’anno scolastico.

Al termine dell’anno scolastico, nel mese di maggio 2020, le scuole partecipanti al Progetto dovranno consegnare alle rispettive Commissioni Provinciali (secondo modalità da definire a livello territoriale) il lavoro realizzato, predisponendo:

  • il Protocollo Attuativo
  • la Relazione finale  (utilizzando lo Schema delle buone pratiche)
  • gli eventuali prodotti realizzati

Le Commissioni Provinciali valuteranno poi il percorso didattico realizzato e rilasceranno il riconoscimento di Scuola Amica.

Entro il mese di giugno 2020 le suddette Commissioni dovranno inviare ai referenti territoriali del MIUR e dell’UNICEF l’elenco delle scuole che hanno ottenuto il riconoscimento.

nota Miur

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione