“Scuola al Centro”, bando aperto anche alle scuole paritarie. AGeSC: applicata legge 62/2000

di redazione
ipsef

Comunicato AGeSC – ‘Finalmente il Miur si è accorto che esistono anche le scuole paritarie – afferma Roberto Gontero presidente Agesc – ed ha corretto il bando ‘Scuola al centro’, che negava di fatto alle scuole pubbliche paritarie l’accesso ai fondi strutturali europei’.

E’ uscito infatti in queste ore un avviso per la presentazione dei progetti da finanziare,  aperto anche alle “istituzioni scolastiche paritarie” escluse dal precedente bando.

‘E’ forse la prima volta in cui trova davvero applicazione la legge Berlinguer 62/2000 – commenta Roberto Gontero presidente Agesc – e vengono ascoltate associazioni come Agesc, Age, Faes e Confederex, coordinate dal Forum delle Associazioni Famigliari, che rappresentano i genitori cattolici e laici, che molto avevano protestato per l’esclusione delle scuole paritarie anche dal bando. La speranza è che questo non rimanga un caso isolato ma costituisca il prodromo per una vera applicazione del diritto costituzionale alla libera scelta educativa dei genitori’.

Giusi Vianello

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare