La scuola tra gli 8 punti attorno ai quali Bersani chiederà che si formi un Governo. Collocare il personale nelle graduatorie ad esaurimento al massimo in 5 anni

Stampa

red – Piano triennale per gli asili nido, dimezzare l’abbandono scolastico, più borse di studio e meno tasse per l’Università

red – Piano triennale per gli asili nido, dimezzare l’abbandono scolastico, più borse di studio e meno tasse per l’Università

Più borse di studio e meno tasse all’Università; contratto unico di ricerca, con standard retributivi certi e diritti assistenziali e previdenziali; no ai dottorati senza borsa; no al finanziamento pubblico alle università telematiche; aumentare gli investimenti pubblici, ripristinare almeno le risorse del Fondo di Finanziamento Ordinario del 2012. Sono queste alcune delle proposte del Pd su Scuola e Università messe a punto nell’ambito degli otto punti di intervento proposti dal segretario Pier Luigi Bersani e approvati dalla direzione nazionale del partito per la formazione di un governo del cambiamento.

Tra le altre proposte, un piano straordinario da 7,5 miliardi in 3 anni per mettere in sicurezza gli edifici scolastici; dimezzare l’abbandono scolastico entro il 2020, con formazione ai docenti, nuove tecnologie, scuole aperte tutto il giorno e rilancio dell’istruzione tecnica; assegnare ad ogni scuola una dotazione di personale stabile; collocare il personale nelle graduatorie ad esaurimento al massimo in 5 anni; piano triennale per aumentare gli asili nido con l’obiettivo di coprire il 33% dei posti e con un Fondo statale di 350 milioni di euro in 3 anni; autonomia e semplificazione per il governo della scuola.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia