Scuola 2019: concorsi, assunzioni, stipendio, pensioni. Tutte le novità dalla A alla Z

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il 2018 sta ormai volgendo al termine e si attende l’ingresso del 2019 con tutto quel che di nuovo porterà con sé.

Vediamo, come abitudine iniziata da OrizzonteScuola.it, quali novità si attendono per il nuovo anno.

ATA

Per gli ATA ex Co.co.co la legge di Bilancio 2019 ha previsto il passaggio da part time a tempo pieno. La misura dovrebbe riguardare almeno 226 unità di personale. 

Autonomia differenziata

Nel 2019 potrebbe vedere la luce il disegno relativo all’autonomia differenziata di alcune regioni, il cui iter è stato già avviato e che porterà alla gestione di importanti materie, quali organici, assunzioni e trasferimenti.

Il 15 febbraio si attende la proposta da parte dello Stato.

Bonus 500 euro

Non è messa in discussione l’erogazione del bonus 500 euro Carta docente ai docenti di ruolo della scuola statale per la formazione e l’autoaggiornamento.

Buona scuola

Il 2019 vedrà un ulteriore modifica della legge di riforma Renzi, in quanto saranno abolite la chiamata diretta e la titolarità di ambito, due capisaldi della Buona scuola.

La legge di bilancio ha abolito la predetta titolarità per neoassunti e trasferiti, mentre è in discussione il DDL Granato che riguarda la totalità degli insegnanti, anche quelli che non parteciperanno alla mobilità o non otterranno il trasferimento o passaggio di ruolo/cattedra. Approfondisci 

Chiamata diretta

E’ stata abrogata. Gli insegnanti torneranno ad essere tutti titolari su scuola.  I particolari

Concorsi

Nel 2019 sono attesi diversi concorsi: è già stata avviato quello straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria; si attende il concorso ordinario per 10.183 posti sempre per la scuola dell’infanzia e primaria; sarà bandito il nuovo concorso per la scuola secondaria di primo e secondo grado. Approfondisci

Si espleterà, inoltre, in concorso per DSGA bandito il 28 dicembre 2018.

Didattica digitale

La legge di Bilancio 2019 prevede l’esonero per due anni di 120 insegnanti,  che terranno corsi per rinnovare la didattica, orientandola alle nuove tecnologie.

Diplomati magistrale

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato esprimerà nuovamente il prossimo 20 febbraio  sulla legittimità dell’inserimento o meno nelle Graduatorie ad esaurimento. Prosegue intanto il concorso straordinario regionale al quale si sono iscritti su Istanze online 42mila candidati.

Dirigenti Scolastici

Prosegue il concorso Dirigenti Scolastici. L’assunzione dei vincitori è prevista dal 1° settembre 2019, in seguito alle modifiche al Regolamento apportate dal Decreto Semplificazione.

Edilizia scolastica

La Legge di Bilancio 2019 dispone sino al 2033  contributi a Comuni, Province, Regioni per la messa in sicurezza degli edifici.

Educazione civica

Il 2019 potrebbe essere l’anno dell’inserimento dell’educazione civica come materia a sé stante con valutazione autonoma. Al riguardo: è stato depositato un DDL della Lega e a breve saranno depositate le firme per la proposta di legge popolare dell’Anci.

Educazione motoria alla primaria

Potrebbe debuttare dal 1° settembre 2019 l’insegnamento curricolare dell’educazione motoria nella scuola primaria da parte di insegnanti forniti di idoneo titolo. Il testo della legge

Esami di Stato

Cambia l’esame di Stato della scuola secondaria di II grado. Qui tutte le novità

FIT

Il percorso triennale di formazione e tirocinio, previsto dalla Buona Scuola, è stato abolito e sostituito dal percorso annuale di formazione iniziale e prova, che sarà ripetibile.

Anche il FIT 2018/19, già avviato, diventa ripetibile, in seguito alle modifiche apportate dalla legge di bilancio.

Graduatorie ad esaurimento

Atteso per la primavera 2019 l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento e, conseguentemente della prima fascia delle graduatorie di istituto. Approfondisci

Immissioni in ruolo

Non si conosce ancora il contingente delle immissioni in ruolo per il personale docente, ATA e il personale educativo per l’a.s. 2019/20.

Sappiamo che le assunzioni potranno coprire il 50% dei posti vacanti. Le assunzioni continueranno a svolgersi per il 50% da GaE e il 50% dai concorsi.

Invalsi

Le prove Invalsi, nel 2019, dovevano fare il loro debutto come requisito d’accesso all’esame di Maturità, tuttavia il decreto milleproroghe le ha posticipate al 2019/20, fermo restando il loro svolgimento.

Il 2019 sarà cruciale per comprendere le intenzioni del Ministero al riguardo, considerato che si è parlato di una modifica delle prove  per rendere più efficiente il sistema di valutazione.

Licei Musicali

Prevista l’assunzione di 400 docenti nei licei musicali, al fine di far svolgere agli studenti del biennio la seconda ora di strumento.

Mobilità

Il CCNI 2019/20 relativo alla mobilità del personale docente, educativo e ATA presenta diverse novità, prima fra tutte l’abolizione degli ambiti e i movimenti tutti su scuola. Approfondisci

Numero chiuso

Il Governo lavora al fine di superare il numero chiuso, soprattutto nella facoltà di Medicina, in quanto alla richiesta di medici non corrisponde un adeguato numero di laureati.

Organici

I posti di sostegno in deroga saranno ancora attribuiti come supplenze al 30 giugno. Leggi tutto

Personale educativo

La legge di Bilancio 2019 nel comma 218-ter, predispone l’assunzione di 290 unità di personale educativo a decorrere dall’a.s. 2019/20.

Pulizia scuola: stop appalti esterni

La misura non entrerà in vigore nel 2019 ma nel 2020, tuttavia nel corso dell’anno nuovo dovranno essere predisposte le misure attuative del provvedimento.

La misura prevede la reinternalizzazione del servizio e l’assunzione di 12000 lavoratori delle ditte di pulizie.

Quota 100

Si tratta di una delle misure più attese, in quanto permette un’uscita anticipata dal mondo del lavoro rispetto alla legge Fornero con 38 anni di contributi e 62 anni di età.

La misura sarà disciplinata da un apposito decreto che dovrebbe essere emanato all’inizio del nuovo anno (si è parlato anche del 10-12 gennaio).

Non sappiamo ancora se essa potrà essere sfruttata anche dai lavoratori della scuola per l’uscita dal 1° settembre 2019 o in deroga nel corso dell’anno scolastico.

Reclutamento

Il nuovo sistema di reclutamento e accesso ai ruoli della scuola secondaria, delineato nella legge di bilancio, si articola in:

  • un concorso selettivo;
  • un percorso annuale di formazione iniziale e prova;
  • la conferma in ruolo, previo superamento del predetto percorso.

Approfondisci

Sostegno

Rinviata al primo settembre l’entrata in vigore del decreto 66/2017, attuativo della Buona Scuola. Il rinvio è stato posto in essere in attesa delle modifiche che il Governo intende attuare, ossia il ritorno dell’assegnazione delle ore al GLHO (com’è attualmente) e il vincolo secondo cui il docente deve seguire l’alunno per l’intero ciclo di studi per garantire la continuità didattica.

Un’altra novità riguarda i requisiti d’accesso ai corsi di specializzazione su sostegno, ai quali si potrà accedere non soltanto con l’abilitazione ma anche con la laurea e 24 CFU.

Stipendio

Nel 2019 si mantiene l’elemento perequativo, rifinanziato nella legge di Bilancio, per cui lo stipendio non decrescerà.

Scade il contratto 2016/2918, ma le risorse disponibili per il nuovo sono esigue. Si stima  un aumento lordo di 40 euro, a meno che non si intervenga con ulteriori stanziamenti.

Tempo pieno

Previsti 2.000 posti aggiuntivi nella Scuola primaria per incrementare il tempo pieno. Le modalità saranno stabilite con un decreto del Miur.

Trasferimenti  docenti

I trasferimenti interprovinciali potranno essere disposti sul 50% dei posti vacanti dopo la mobilità provinciale. Una misura considerata troppo blanda da docenti immobilizzati e docenti assunti dall’algoritmo Renzi in province diverse dalla propria.

Università

Si attende la nascita della Scuola Superiore Meridionale, che sarà istituita dall’Università degli studi di Napoli Federico II , in via sperimentale, per il triennio costituito dagli anni accademici dal 2019/2020 sino al 2021/2022.

Valore abilitante concorso secondaria

Il nuovo concorso per la scuola secondaria, come delineato nella legge di bilancio, torna ad essere abilitante per coloro i quali supereranno tutte le prove.

Vincolo di permanenza

I docenti vincitori del concorso ordinario saranno vincolati per 5 anni nella regione di assunzione.

24 CFU

Laurea (con piano di studi idoneo all’insegnamento) + 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche è il titolo di accesso al concorso per la scuola secondaria.

Zero sei

Incremento di 10 milioni di euro annui, a partire dal 2019, il Fondo nazionale per il sistema integrato di educazione e di istruzione (da 0 a 6 anni), disciplinato dal D.lgs. n. 65/2017.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione