Scudo penale per i dirigenti scolastici: il M5S ci prova con il decreto milleproroghe

Stampa

Dopo essere stato scartato in precedenza, nel decreto semplificazioni e anche in legge di bilancio, il Movimento Cinque Stelle prova di nuovo a far passare il proprio emendamento sullo scudo penale per i dirigenti scolastici. 

Vittoria Casa, presidente della commissione cultura di Montecitorio, e Virginia Villani, deputata del Movimento 5 stelle, entrambe dirigenti scolastiche, hanno presentato infatti alcuni emendamenti al decreto milleproroghe che riguardano proprio i dirigenti scolastici. Fra questi, appunto lo scudo penale sia anti-Covid che per quanto riguarda le responsabilità riguardanti la sicurezza degli edifici scolastici.

L’emendamento, scrive Italia Oggi, prevede il totale sgravio dalla responsabilità per i dirigenti scolastici relativo agli obblighi di segnalare all’ente locale proprietario dell’immobile eventuali situazioni rischiose in riferimento all’immobile stesso. E che impone all’ente locale di partecipare direttamente alla redazione del documento di valutazione dei rischi che, allo stato attuale, è di competenza del dirigente scolastico.

Importante anche la proposta di esenzione del dirigente scolastico dalla responsabilità penale in caso di fatti penalmente rilevanti collegati al Covid, qualora il dirigente abbia rispettato i protocolli (5.33. Villani).

 

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!