Scrutini dal 1° giugno, in arrivo l’ordinanza ministeriale: le ultime info

Stampa

Secondo quanto riferitoci in queste ore, è in via di consegna al Cspi una bozza di ordinanza ministeriale che contiene la possibilità di anticipare dal 1 giugno le operazioni degli scrutini.

Alla base dell’anticipo degli scrutini (di circa una settimana rispetto al previsto) ci sarebbe la volontà di non appesantire le scuole di ulteriori incombenze amministrative in vista degli Esami di Stato e preparare il terreno ai cosiddetti recuperi estivi.

Il provvedimento in arrivo sarà sotto forma di ordinanza ministeriale.

Nulla di nuovo, in realtà. Infatti la possibilità di anticipare gli scrutini prima del termine delle lezioni è previsto dal decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 luglio 2020,

All’art. 231 bis si prevede che:

“Art. 231-bis (Misure per la ripresa dell’attivita’ didattica in presenza).

– 1. Al fine di consentire l’avvio e lo svolgimento dell’anno scolastico 2020/2021 nel rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, con ordinanza del Ministro dell’istruzione, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sono adottate, anche in deroga alle disposizioni vigenti, misure volte ad autorizzare i dirigenti degli uffici scolastici regionali, nei limiti delle risorse di cui al comma 2, a:

c) prevedere, per l’anno scolastico 2020/2021, la conclusione degli scrutini entro il termine delle lezioni”.

Dunque, in deroga al principio secondo il quale gli scrutini debbano necessariamente essere svolti dopo la conclusione delle lezioni, per l’anno scolastico 2020/21 si potrà anticipare.

Su questo ci sarà un’ordinanza del Ministero dell’Istruzione che, a brevissimo sarà al vaglio del CSPI e poi pubblicata.

Maturità 2021, scrutinio finale: attribuzione voti e credito scolastico. Come procede il consiglio di classe

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata