Scrutini finali, Toccalini (Lega): tutti promossi, Azzolina dimentica la meritocrazia

di redazione

item-thumbnail

“Come sospettavamo il ministro Azzolina si è scordata completamente la parola meritocrazia.

Promozioni di massa e una maturità che si preannuncia tutt’altro che seria non sono i provvedimenti che auspicavamo. Chiediamo alla signora ministro di fornire al più presto simulazioni delle prove di esame e di dare indicazioni per la nuova formulazione dei crediti formativi. Il diritto allo studio non è sinonimo di diritto alla promozione, bisogna difendere e valorizzare gli studenti che, nonostante mille difficoltà, si stanno impegnando ogni giorno davanti agli schermi dei loro pc, tablet e cellulari. Il tempo stringe e i nostri ragazzi meritano risposte, non supposizioni”.

Così in una nota Luca Toccalini, deputato e coordinatore federale Lega Giovani.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione