Scrutini finali secondo grado 2021, attribuzione credito scolastico classi terze: massimo 12 punti

WhatsApp
Telegram

Scrutini finali scuola secondaria di secondo grado a.s. 2020/21, attribuzione credito scolastico classi terze: come procedere, quale tabella utilizzare e punteggio massimo attribuibile.

Valutazione finale a.s. 2020/21

Il Ministero, con la nota n. 699 del 6 maggio 2021, ha fornito istruzioni sulla valutazione finale del primo e del secondo ciclo di istruzione che, per la scuola secondaria di primo e secondo grado, riguarda le classi non terminali (prime e seconda media; prima, seconda, terza e quarta scuola secondaria di secondo grado).

Nella nota si evidenzia che:

  • per il corrente anno scolastico la valutazione avviene secondo la normativa ordinaria, ragion per cui gli studenti possono anche non essere ammessi alla classe successiva ovvero (per la sola secondaria di II grado) possono avere il giudizio sospeso;
  • la valutazione degli apprendimenti e delle attività svolte in modalità a distanza produce gli stessi effetti delle attività didattiche svolte in presenza;
  • nonostante la valutazione avvenga secondo la normativa ordinaria, la stessa non può non tener conto delle eventuali difficoltà riscontrate dagli studenti, a causa della complessità del processo di apprendimento svoltosi nel contesto dell’attuale emergenza;
  • per la scuola secondaria di secondo grado la valutazione avviene in base al DPR 122/09, mentre per l’attribuzione del credito scolastico per le classi III e IV il riferimento è la tabella A, allegata al D.lgs. n. 62/2017.

Ricordiamo che, per le classi quinte della scuola secondaria di secondo grado, l’ammissione all’esame di Maturità 2020/21, l’attribuzione e conversione (ed eventuale integrazione) del credito scolastico, nonché lo svolgimento del medesimo esame sono disciplinati dall’OM n. 53/2021  e che l’ammissione e lo svolgimento dell’esame di stato conclusivo del primo ciclo di istruzione 2020/21 sono disciplinati dall’OM 52/2021.

Scrutini: tempistica e svolgimento in presenza o a distanza

Gli scrutini, sia per il primo che per il secondo ciclo di istruzione, possono essere svolti a partire dal 1° giugno 2021 e terminare entro la fine delle lezioni, come previsto dall’OM n. 159/2021, che autorizza gli UU.SS.RR a prevedere quanto predetto.

Gli scrutini, come indicato dalla nota n. 823/2021, possono svolgersi in presenza ovvero a distanza, tenuto conto delle specifiche
situazioni territoriali e di contesto. In caso di scrutini in presenza, vanno naturalmente rispettate tutte le misure, già applicate dalle scuole, affinché si prevenga la diffusione del contagio da COVID – 19.

Attribuzione credito scolastico III anno

Il consiglio di classe, dopo aver accertato per ciascuno alunno la validità dell’anno scolastico (ossia che lo studente abbia frequentato per almeno tre quarti del monte ore personalizzato), procede: alla delibera dei voti in decimi per ciascun alunno e per ciascuna disciplina; alla delibera del voto in decimi del comportamento, la cui la valutazione concorre alla determinazione dei crediti scolastici e dei punteggi utili per beneficiare delle provvidenze in materia di diritto allo studio; all’attribuzione del credito scolastico, che avviene in base alla tabella A, allegata al citato decreto n. 62/2017, ove è stabilita la corrispondenza tra la media dei voti conseguiti dagli studenti negli scrutini finali per ciascun anno di corso e la fascia di attribuzione del credito medesimo.

Questa la suddetta tabella per i tre anni (III, IV e V anno):

Per il corrente anno scolastico, come già detto, l’attribuzione del credito relativo agli studenti che frequentano il V anno avviene secondo le indicazioni e le tabelle di conversione presenti nella suddetta OM n. 53/2021.

Di seguito i punteggi previsti per il III anno (a destra) e la relativa banda di oscillazione relativa alla media dei voti conseguiti (a sinistra):

Stabilita, dunque, la media dei voti conseguita dall’alunno, viene individuato il punteggio nell’ambito della relativa banda di oscillazione, in genere secondo i criteri deliberati dal collegio docenti.

Il punteggio massimo attribuibile per il terzo anno è di punti 12.

Ricordiamo che, ai fini dell’attribuzione del credito scolastico, in sede di scrutinio finale, partecipano al consiglio di classe tutti i docenti che svolgono attività e insegnamenti per tutti gli studenti o per gruppi degli stessi, compresi gli insegnanti di religione cattolica ovvero di attività alternative, per i soli alunni che si avvalgono di tali insegnamenti.

Scrutini finali secondaria secondo grado: assenze, voti, credito scolastico. Le novità del 2021

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito