Scrittura, a Campobasso corso su come impugnare la penna. I nativi digitali hanno difficoltà a farlo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mentre il Ministero investe miliardi per l’innovazione e la digitalizzazione delle scuole e della didattica, vi sono scuole in cui si svolgono corsi di scrittura o meglio corsi in cui i docenti apprendono, per poi spiegare ai propri allievi, come si impugna correttamente una penna.

Si tratta di un corso anacronistico?

No, come spiega  la vice preside dell’I.C. “Igino Petrone” di Campobasso. Queste, come riferite dall’Ansa, le Sue parole:

“Una iniziativa che può apparire strana – commenta la vice preside Teresa D’Elisa – ma alla luce delle esperienze maturate nel corso degli anni ci si è reso conto che non aver prestato la giusta attenzione alla corretta impugnatura di un qualsiasi mezzo grafico, può pregiudicare l’acquisizione di strumentalità fondamentali e la fluidità nel movimento”.

La scrittura, prosegue la vice preside, è frutto di un processo mentale e aiuta allo sviluppo del pensiero, influendo conseguentemente nel processo di apprendimento.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione