Scrittore Marco Lodoli: “Fatemi Ministro dell’Istruzione. Voglio dare il mio contributo”

WhatsApp
Telegram

Marco Lodoli è scrittore e giornalista, ma anche insegnante nella scuola superiore. Il 30 luglio è intervenuto sul Foglio per autocandidarsi quale Ministro dell’Istruzione. “Voglio dare il mio contributo”, ha scritto.

“Al lavoro a viale Trastevere dalle otto di mattina alle dieci di sera così scrive LodoliIo che ho insegnato in periferia per quarant’anni e che tra poco sarò in pensione. Io sono la persona giusta, c’è poco da fare, so cosa funziona e cosa non funziona nella nostra scuola, conosco le qualità e i difetti e non devo rendere conto a nessun partito, a nessuna cordata. Volete che gli “intellettuali” si impegnino? Io sono pronto, anche se non sono un intellettuale, solo un ex professore dal primo settembre”.

Poi aggiunge: “La scuola chiede competenze anche all’ultimo degli studenti, a chi arranca e patisce e in qualche modo ci prova, però la politica non fa altrettanto. Prende un manager, un uomo di partito, uno scudiero e lo piazza nel ministero più importante per la formazione dei ragazzi, cioè per la formazione di un futuro più degno. Non va bene. Serve uno come me, che ho passato la vita tra i banchi e la cattedraVolete una scuola migliore? Fatemi ministro, se avete coraggio. Non voglio firmare più nessuna petizione, voglio lavorare per il nostro paese”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur