Screening di massa gratuito con test rapidi e tamponi salivari: la proposta per la Sicilia della deputata regionale Foti

Stampa

Uno screening di massa gratuito, attraverso tamponi rapidi e test salivari, da eseguirsi prima del suono della campanella del nuovo anno scolastico e rivolto a tutti gli alunni di ogni ordine e grado. E’ questa la proposta della deputata regionale di Attiva Sicilia all’Assemblea regionale siciliana, Angela Foti, che ha preannunciato la presentazione di una mozione per esplicitare la richiesta, in forma ufficiale, al governo regionale. 

Purtroppo, la Sicilia, da ieri in zona gialla, ha assistito a una rilevante recrudescenza del virus e i pochi giorni che ci separano da qui all’inizio delle lezioni, devono imporre la massima cautela al fine di rendere le scuole luoghi sicuri e protetti“, dice.

Per questa ragione credo che sia necessario coordinare attraverso le Asp una campagna di screening di massa, gratuiti, rivolta a tutta la popolazione scolastica – spiega -. In tal modo si potrà assicurare un inizio delle lezioni più sereno scongiurando – o quantomeno riducendo al minimo – un eventuale ricorso alla didattica a distanza e prevenendo l’insorgere di possibili focolai all’interno delle classi. Gli screening potranno essere eseguiti tramite tampone rapido e per gli alunni della scuola primaria con i test salivari, in modo da risultare meno invasivi per i più piccoli. Si tratta di una mappatura necessaria per un ritorno tra i banchi in sicurezza“, conclude la deputata di Attiva Sicilia.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione