Scotto (SEL). Da PD atteggiamento grave, penalizzate le opposizioni. Il PD ha fretta perché prova vergogna

WhatsApp
Telegram

"Quanto successo questa mattina è molto grave. Con l’ennesima compressione dei  tempi e con gli emendamenti ridotti al lumicino il governo e il Pd penalizzano le opposizioni e impediscono una discussione vera. Il mondo della scuola è fuori dal Parlamento e chiede di essere ascoltato. Invece dall’Aula della Camera la maggioranza risponde alzando un muro".
 Lo afferma il capogruppo di Sel a Montecitorio on. Arturo Scotto.

"Quanto successo questa mattina è molto grave. Con l’ennesima compressione dei  tempi e con gli emendamenti ridotti al lumicino il governo e il Pd penalizzano le opposizioni e impediscono una discussione vera. Il mondo della scuola è fuori dal Parlamento e chiede di essere ascoltato. Invece dall’Aula della Camera la maggioranza risponde alzando un muro".
 Lo afferma il capogruppo di Sel a Montecitorio on. Arturo Scotto.
 
E’ una vergogna, prosegue Scotto. L’approccio sulla scuola pubblica del Pd è stato burocratico rispetto a un tema che ha attraversato la vita e le aspettative di migliaia di persone. Sel sta mettendo tutta la sua forza per impedire che il dibattito divenga rituale. Ma, conclude Scotto, evidentemente il Pd vuole chiudere presto perché prova vergogna rispetto a quello che stanno facendo agli studenti, agli insegnanti, ai lavoratori della scuola pubblica.
 
Lo rende noto l’ufficio stampa nazionale di Sel

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro