Scorrimento GPS sostegno 2024 per il ruolo: come avviene l’assunzione? Con quale contratto? In quale provincia? Le nostre FAQ

WhatsApp
Telegram

Le immissioni in ruolo a.s. 2024/25 fase ordinaria da GaE e concorsi potranno essere seguite dalle assunzioni straordinarie da GPS sostegno prima fascia: dai destinatari alla procedura, dalla domanda all’assegnazione dell’incarico. Tutto quello che bisogna sapere.

Il Ministero ha pubblicato il decreto n. 111 del 6 giugno 2024 con le disposizioni sulla procedura straordinaria in attuazione dell’articolo 14, comma 1, lettera c) bis, del decreto-legge 2 marzo 2024, n. 19, convertito con modificazioni dalla legge 29 aprile 2024, n. 56.

Si tratta delle assunzioni da GPS prima fascia Sostegno a tempo determinato finalizzate al ruolo, per gli aspiranti inseriti a pieno titolo.

Le nostre FAQ:

Riferimenti normativi e destinatari

1. Le assunzioni straordinarie su posto di sostegno si svolgeranno anche per il 2024/25? 

Sì, l’articolo 14, comma 1, lettera c-bis, del DL n. 19/2024 (convertito in legge n. 56/2024) ha prorogato le assunzioni straordinarie finalizzate al ruolo da GPS sostegno prima fascia, previste dal DL 44/2023 (convertito in legge n. 74/2023).

2. Le assunzioni straordinarie su posto di sostegno si svolgeranno anche per il 2025/26? 

Sì, in quanto il suddetto decreto n. 19/2024 ha previsto la proroga sino al 31/12/2025, per cui tale procedura si svolgerà sia per il 2024/25 che per il 2025/26.

3. Alle assunzioni straordinarie 2025/26 potranno partecipare anche gli aspiranti inclusi nell’elenco aggiuntivo alla prima fascia delle GPS sostegno? 

Sì, per l’a.s. 2025/26 potranno partecipare gli aspiranti inclusi nella prima fascia delle GPS sostegno e gli aspiranti inclusi negli elenchi aggiuntivi alla prima fascia.

4. Alla procedura può partecipare anche il personale incluso con riserva?

No, alla procedura straordinaria aa.ss. 2024/25 e 2025/26 potranno partecipare i soli spiranti inclusi a pieno titolo nelle prima fascia delle GPS sostegno nonché negli elenchi aggiuntivi.

5. Quanti posti potranno essere assegnati?

Tutti quelli ancora disponibili dopo le immissioni in ruolo ordinarie, ed entro il contingente autorizzato dal MEF per ciascuno degli anni scolastici 2024/25 e 205/26.

Procedura

6. Le assunzioni straordinarie da GPS sostegno prima fascia si svolgeranno sicuramente o soltanto nel caso in cui residuino posti di sostegno dalle ordinarie immissioni in ruolo?

Le assunzioni finalizzate al ruolo da GPS prima fascia sostegno (e nel 2025/26 da prima fascia ed elenchi aggiuntivi) si svolgeranno al termine delle immissioni in ruolo ordinarie da GaE e concorsi, nel caso in cui dalle graduatorie dei concorsi residuino posti di sostegno.

7. Le assunzioni in questione si svolgeranno prima o dopo l’assegnazione delle supplenze? 

Si svolgeranno prima dell’avvio delle nomine a tempo determinato.

7bis. Come avviene l’assunzione? Con quale contratto? In quale provincia?

L’assunzione degli aspiranti interessati avviene su domanda (il Ministero pubblicherà apposito avviso), scorrendo la GPS sostegno in base al punteggio. Partecipano solo coloro inseriti in prima fascia a pieno titolo che presentano la domanda per l’assunzione.

L’assunzione avverrà dapprima a tempo determinato, con contratto al 31 agosto 2025 (o 2026 nel caso di assunzione nel 2025/26), nella provincia e nelle tipologie di posto per le quali il docente risulta inserito a pieno titolo nella prima fascia delle GPS sostegno (o negli elenchi aggiuntivi) e per le quali presenti la relativa istanza. Ossia, se si è inseriti sia in GPS sostegno primaria che secondaria primo grado/secondo grado si può presentare domanda per partecipare per tutti gli ordini.

8. Cosa succede se al termine dello scorrimento delle GPS (ed elenchi aggiuntivi nel 2025) residuino ancora posti di sostegno vacanti e disponibili? 

Si svolge la cosiddetta mini call veloce, cui possono partecipare i docenti che, avendo partecipato alla procedura nella provincia di inclusione e non essendo risultati rinunciatari, non siano stati destinatari di proposta di assunzione.

Per la mini Call veloce gli interessati potranno presentare istanza di assunzione in una provincia diversa da quella di pertinenza della GPS in cui risultino iscritti (una sola regione e più province della medesima).

Si tratta di una seconda domanda, per la quale il Ministero pubblicherà un secondo apposito avviso.

9. Chi è considerato rinunciatario? 

Sono considerati rinunciatari coloro i quali:

  • non presentano domanda di partecipazione alla procedura nella provincia di inclusione in GPS
  • non ottengono l’incarico finalizzato al ruolo per la mancata indicazione di talune sedi, per cui sono considerati rinunciatari per le sedi non espresse (sempre nella provincia di inclusione in GPS)
  • rinunciano all’incarico assegnato (nella provincia di inclusione in GPS). Si precisa che la rinuncia all’incarico preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra tipologia di posto di sostegno.

10. Sono previsti scorrimenti in caso di rinunce? 

Sì, sono previsti dopo l’assegnazione degli incarichi nella provincia di inclusione ed entro l’attivazione dell’eventuale mini call veloce. Non sono, invece, previsti dopo la mini call veloce, per coprire eventuali posti ancora residui nonostante ci siano aspiranti interessati alla nomina.

11. Dopo l’assegnazione degli incarichi, come si svolge e si conclude la procedura?

L’assegnazione dell’incarico al 31/08 è finalizzata al ruolo, che si ottiene l’anno scolastico successivo all’assunzione a tempo determinato, previo superamento dell’anno di prova e formazione e della prevista lezione simulata.

Domande di partecipazione

12. Come si partecipa alla procedura? 

Si partecipa presentando domanda online per la provincia di inclusione in GPS, domanda che è la medesima per l’assegnazione delle supplenze (si compilano sezioni distinte). A tal fine, si deve essere in possesso delle credenziali SPID o CIE ed essere abilitati al servizio di Istanze Online. 

13. Cosa si deve dichiarare nella domanda? 

Nella domanda l’aspirante dichiara:

  • a) di essere iscritto a pieno titolo nella prima fascia delle GPS o nei relativi elenchi aggiuntivi per i posti di sostegno;
  • b) le tipologie di posto di sostegno per le quali intende partecipare alla procedura;
  • c) l’ordine di preferenza delle scuole distinto per tipologia di posto di sostegno; è possibile esprimere le preferenze di sede anche attraverso l’indicazione sintetica di comuni e distretti;
  • d) di aver preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento 2016/679/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati) e del D.lgs. n. 196/2003;
  • e) l’accettazione di quanto previsto ai successivi commi 3, 4 e 5.

14. Cosa prevede il comma 3 sopra evidenziato? 

Il comma 3 prevede che l’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della medesima e l’impossibilità di ottenere supplenze per qualunque classe di concorso o tipologia di posto. Così, nello specifico, leggiamo nel DM: 3. L’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della stessa e preclude il conferimento delle supplenze di cui all’articolo 2, comma 4, lettere a), b) e c), dell’Ordinanza ministeriale, per qualunque classe di concorso o tipologia di posto. Dunque, non sarà possibile ottenere supplenze al 31/08 [lettera a)], al 30/06 [lettera b)], temporanee [lettera c)] per qualunque classe di concorso o tipologia di posto. 

15. Cosa prevede il comma 4 sopra evidenziato? 

Il comma 4 prevede che: coloro i quali non presentano domanda di partecipazione alla procedura sono considerati rinunciatari; coloro i quali non ottengono l’incarico finalizzato al ruolo, per la mancata indicazione di talune sedi, sono considerati rinunciatari per le sedi non espresse; la rinuncia all’incarico assegnato preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra tipologia di posto di sostegno.

16. Cosa dispone il comma 5 sopra evidenziato? 

Il comma 5 in questione prevede che la mancata presentazione dell’istanza oppure la mancata assegnazione dell’incarico per le tipologie di posto di sostegno e per le sedi richieste consentono di partecipare all’assegnazione delle supplenze al 30/06 e al 31/08.

17. Può partecipare all’assegnazione delle supplenze colui il quale rinuncia all’incarico assegnato?

No, come detto sopra, chi rinuncia all’incarico assegnato non può ottenere supplenze (vedi domanda n. 14).

Domande mini call veloce

18. Le domande per partecipare alla mini call veloce come e quando si presentano?

La procedura è attivata solo nel caso in cui residuino posti dallo scorrimento delle GPS nelle province di interesse. Vi possono partecipare, come detto sopra, gli aspiranti che, avendo preso parte alla procedura nella provincia di inclusione e non essendo risultati rinunciatari (vedi domanda n. 9), non siano stati destinatari di proposta di assunzione. In base alla Call veloce gli interessati potranno presentare istanza di assunzione in una provincia diversa da quella di pertinenza della GPS in cui risultino iscritti (una sola regione e anche più province della medesima). La domanda va presentata in modalità telematica secondo quando detto sopra (quindi sempre in modalità telematica).

19. Cosa va dichiarato nella suddetta domanda? 

Nella domanda l’interessato dichiara:

  • a) la provincia di iscrizione nella prima fascia delle GPS o nei relativi elenchi aggiuntivi per i posti di sostegno;
  • b) la provincia o le province della medesima regione, anche diversa da quella di inserimento nelle GPS, per cui intende partecipare alla procedura;
  • c) le tipologie di posto di sostegno per le quali intende partecipare alla procedura;
  • d) di aver partecipato alla presente procedura nella provincia di appartenenza per la medesima tipologia di posto di sostegno e di non essere risultato destinatario di una proposta di assunzione;
    e) la presa visione dell’informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento 2016/679/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE e del D.lgs. n. 196/2023;
  • f) l’accettazione di quanto previsto al successivo comma 8.

20. Cosa prevede il comma 8 sopra evidenziato? 

Il comma 8 prevede che l’assegnazione di una provincia indicata nella domanda comporta l’accettazione della sede, che verrà successivamente individuata nella provincia stessa, e l’impossibilità di ottenere supplenze per qualunque classe di concorso o tipologia di posto nella provincia di inserimento nelle GPS nonché di partecipare agli interpelli. Così, nello specifico, leggiamo nel DM: 8. Per i docenti di cui al comma 6, l’assegnazione di una provincia indicata nella domanda comporta l’accettazione della sede che verrà successivamente individuata nella provincia stessa e preclude il conferimento delle supplenze di cui all’articolo 2, comma 4, lettere a), b) e c), dell’Ordinanza ministeriale, per qualunque classe di concorso o tipologia di posto nella provincia di inserimento nelle GPS, nonché la possibilità di partecipare alle procedure di cui all’articolo 13, comma 23, dell’Ordinanza ministeriale.  Dunque, non sarà possibile ottenere supplenze al 31/08 [lettera a)], al 30/06 [lettera b)], temporanee [lettera c)] per qualunque classe di concorso o tipologia di posto, nonché partecipare agli interpelli (art. 13/23 OM 88/2024). 

Il summenzionato comma 8 prevede, inoltre, che la mancata presentazione della domanda o la mancata assegnazione dell’incarico per le tipologie di posto di sostegno nella provincia richiesta (o nelle province richieste) consentono la partecipazione alle successive procedure di conferimento delle nomine a tempo determinato.

21. Quanto tempo ci sarà per presentare la domanda? 

Entro 48 ore dall’apertura delle funzioni. Si tratta di un termine perentorio.

Assegnazione incarico

22. Nell’ambito di quale procedura vengono assegnati gli incarichi finalizzati al ruolo da GPS sostegno prima fascia?

Gli incarichi finalizzati al ruolo in esame sono disposte nell’ambito della procedura informatizzata di conferimento delle nomine a tempo determinato.

23. Secondo quali modalità avviene l’assegnazione dell’incarico? 

La procedura è la seguente:

  • gli USR, attraverso il sistema informativo, indicano il numero di posti disponibili in ogni  scuola, distinto per tipologia di posto;
  • gli USR, verificate le domande presentate, assegnano gli aspiranti alle singole scuole attraverso una procedura automatizzata, nell’ordine delle tipologie di posto indicate e delle preferenze espresse, sulla base della posizione occupata in graduatoria;
  • in caso di indicazione di preferenze sintetiche (comuni e distretti), l’ordine di preferenza delle scuole, all’interno del comune o del distretto, è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico;
  • gli esiti dell’individuazione sono comunicati a cura degli uffici territoriali ai docenti e alle scuole interessate, nonché dagli stessi (uffici) pubblicati all’albo on line, nel rispetto dei principi vigenti in materia di protezione dei dati personali, indicando per ciascun aspirante la sede assegnata.

24. Come sono graduati gli aspiranti che partecipano alla mini call veloce? 

Gli aspiranti sono graduati dal sistema informativo che determina, per ogni provincia e per ogni tipologia di posto di sostegno, l’elenco di coloro che hanno presentato istanza. Tale elenco è graduato sulla base degli elementi già presenti nella base dati delle GPS; ciascun Ufficio territoriale interessato dalla procedura pubblica l’elenco di cui al periodo precedente prima dell’assegnazione delle sedi.

Le risposte ai vostri quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: corso di formazione Eurosofia. Webinar di presentazione il 26 luglio ore 17.00