Sciopero, USB: il 30 marzo si fermano i precari della scuola

WhatsApp
Telegram

La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica comunica che l’Associazione sindacale USB PI – Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego, con nota del 24 marzo 2017, in relazione allo sciopero generale proclamato per l’intera giornata del 30 marzo 2017 dei dipendenti pubblici di tutti i comparti del pubblico impiego, compresi i lavoratori della scuola, dei vigili del fuoco e i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale (interinali, lsu. ltd, etc.) su tutto il territorio nazionale, per l’intera giornata del 30 marzo 2017, ha comunicato l’esclusione dell’intero personale del Servizio Sanitario Nazionale.

Si svolgerà un presidio presso il Ministero della Funzione Pubblica per chiedere “la stabilizzazione di tutti i precari della pubblica amministrazione”.

L’USB ha comunicato che “dalla Sanità agli Enti Locali, dalla Ricerca all’Università, passando per i ministeri e vigili del fuoco, i lavoratori precari sono fondamentali per il funzionamento del settore pubblico e sono garanzia per l’erogazione dei servizi ai cittadini stabilizzarli è quindi fondamentale per riconoscere a loro il più che legittimo diritto al futuro e assicurare ai cittadini la continuità dei servizi, già malmessi a causa dei continui tagli che i governi praticano senza soluzione di continuità”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur