Sciopero. Sindacati convocati al MIUR il 23 aprile, presente il presidente del Consiglio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato FLC CGIL – Il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Marco Bussetti, ci ha convocati per il 23 aprile 2019 al ministero e all’incontro sarà presente il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

All’ordine del giorno i contenuti che sono alla base dello sciopero che abbiamo indetto per 17 maggio.

È cosa senz’altro positiva. Ci attendiamo, vista la presenza del Presidente del Consiglio, soluzioni concrete a questioni concrete.

Ad esempio, vogliamo una parola netta sull’autonomia differenziata. Il governo è disposto a recedere da posizioni che, attraverso la regionalizzazione dei contratti, della mobilità, delle assunzioni, dei ruoli e cioè dello stesso diritto all’apprendimento, renderebbero diseguale un diritto uguale quale è quello dell’istruzione?

La medesima nettezza di risposta ci attendiamo sul contratto – che non può essere fatto senza risorse visti gli stipendi ben lontani non solo dalla media europea, ma anche dalla copertura del semplice potere d’acquisto – come anche sulle stabilizzazioni e la fine del precariato docente e ATA, vera ferita che pesa sulla efficacia ed efficienza del nostro sistema scolastico.

Ci aspettiamo che si metta nero su bianco un impegno concreto per un piano di investimenti in Istruzione e Ricerca, in grado di avvicinarci alla media degli investimenti dei paesi europei.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione