Sciopero scuola si prepara per maggio: aumenti stipendio, regionalizzazione, precariato

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sciopero generale scuola: il personale docente, ATA, educativo potrebbe fermarsi a maggio per una giornata di protesta per porre l’attenzione su alcune problematiche. 

Dopo le tre iniziative nazionali promosse dai sindacati scuola  Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e Gilda Unams non è escluso lo sciopero generale a maggio.

Regionalizzazione: salvaguardia del carattere unitario e nazionale del sistema scolastico, come risorsa posta a garanzia del pieno esercizio dei diritti di cittadinanza indicati nella Costituzione.

Emergenza salariale: trattamenti economici inadeguati a riconoscere l’importanza e il valore del lavoro nei settori della conoscenza determinano una situazione che vede il nostro Paese in pesante svantaggio rispetto alla media delle retribuzioni europee

Emergenza precariato. Il ricorso ai contratti di lavoro a tempo determinato non si è affatto ridotto negli ultimi anni, nonostante ripetuti interventi legislativi in materia di reclutamento.

Emergenza personale ATA, costretto a carichi di lavoro crescenti e sempre più gravosi, con organici inadeguati e ricorso abnorme.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione