Sciopero scuola 30 maggio, l’ex ministra Fedeli: “I temi della protesta vanno ascoltati”

WhatsApp
Telegram

“I temi posti dallo sciopero vanno ascoltati”. Lo dichiara all’Adnkronos la senatrice del Pd ed ex ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, che commentando lo sciopero nazione della scuola che ha visto scendere in piazza Cgil, Cisl, Uil, Snals, Gilda e Anief, ha assicurato l’impegno del Pd per il miglioramento del decreto. 

Al centro della protesta – evidenzia Fedeli – viene messa la qualità e la formazione dei docenti e di tuttoil personale della scuola. Inoltre, tema coerente e molto importante e giusto, messo in evidenza dal mondo della scuola, il rinnovo del contratto scaduto“.

Secondo l’ex ministra “la centralità dell’istruzione per l’Italia deve essere vera, seria e coerente. Credo quindi – ha sottolineato – che le forze politiche in Parlamento, il Pd lo farà, debbano migliorare con emendamenti e proposte il decreto che le organizzazioni sindacali oggi con lo sciopero criticano”.

Quanto alla tempistica di una protesta a pochi giorni dalla chiusura dell’anno scolastico Fedeli evidenzia che “i tempi dello sciopero corrispondono ai tempi in cui, in particolare in Senato, si sta discutendo il decreto“.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur