Sciopero scuola 30 maggio, Bianchi: “Rispetto la decisione, ma dal governo solo investimenti, niente tagli”

WhatsApp
Telegram

“Rispetto le decisioni sindacali. Voglio ribadire però che questo governo ha sempre investito sulla scuola fin dal suo insediamento e sta continuando a farlo”.

È quanto dichiara in una nota il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, dopo la proclamazione dello sciopero generale da parte delle forze sindacali previsto per lunedì 30 maggio. 

“Il nuovo decreto, che fa parte del disegno riformatore previsto nel Pnrr, delinea regole chiare per chi vuole entrare nella scuola, compresi i precari, e un preciso percorso formativo per accedere all’insegnamento e durante tutta la vita lavorativa. Il decreto non compie tagli di spesa e come già annunciato insieme al ministro Franco è intenzione del governo continuare a investire nel settore”, conclude il ministro.

Sciopero scuola 30 maggio, Sasso: “Abbiamo il dovere di ascoltare l’allarme lanciato dai sindacati. Aumentare le risorse per istruzione”

Riforma reclutamento e formazione, sindacati: zero aumenti stipendiali, assumono un insegnante potendone assumere 3 e tagliano 10mila cattedre per formare qualche docente in più. SCIOPERO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur