Sciopero, novità in arrivo: no cinque giorni dopo inizio lezioni

Stampa

Novità in arrivo per gli scioperi a scuola. Lo anticipa Italia Oggi. Il 29 settembre nell’incontro tra Aran e sindacati si sarebbe raggiunto l’accordo su due temi in particolare.

Il ministero dell’Istruzione ha predisposto una piattaforma informatica in cui inserire i dati delle adesioni degli scioperi. In questo modo i genitori hanno la possibilità di vedere in anticipo le probabilità di adesione allo sciopero da parte delle OO.SS.

Un punto sul quale si sarebbe raggiunto l’accordo riguarda la sospensione del diritto di sciopero cinque giorni prima e dopo le vacanze e cinque giorni subito dopo l’inizio delle lezioni. Il via libera arriverà dalla Commissione di garanzia.

Sulla precettazione dei docenti proposta dall’Aran è arrivato invece il no secco dai sindacati.

Subito dopo l’incontro, definito “interlocutorio” dall’Anief, il presidente Marcello Pacifico si è così espresso: “Introdurre un simile elemento nelle informative vorrebbe dire far credere alle famiglie che solo uno sciopero proclamato da uno dei sindacati numericamente più consistenti potrebbe creare disagi, cosa tutt’altro che scontata”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia