Argomenti Guide

Tutti gli argomenti

Sciopero: il personale docente e ATA che riceve l’invito del Dirigente non è obbligato a rispondere [GUIDA UIL]

Stampa

Precisazioni UIL Scuola sul comportamento che docenti e ATA possono mantenere in occasione degli scioperi scuola.

Protocollo di intesa/Regolamento servizi minimi

Entro 30 giorni dall’entrata in vigore dell’Accordo va stipulato un protocollo di intesa con il dirigente scolastico di ogni istituzione scolastica della propria provincia che preveda il numero dei lavoratori interessati ed i criteri di individuazione dei medesimi in caso di sciopero;

La richiesta e l’eventuale sottoscrizione del protocollo spettano ai segretari territoriali.

Qualora la richiesta di convocazione sia stata inoltrata dai segretari territoriali e non sia accolta dal dirigente, ciò si configurerebbe come attività antisindacale.

Qualora invece la richiesta di convocazione non sia stata inoltrata dai segretari territoriali, il dirigente scolastico, trascorsi i 30 giorni, emana unilateralmente il regolamento.

Criteri da adottare

Per ciò che riguarda i criteri da adottare, si può fare riferimento a quelli finora utilizzati, tenendo comunque conto del criterio della volontarietà e, in subordine, della rotazione per l’individuazione delle lavoratrici e dei lavoratori contingentabili.

Modalità di comunicazione di adesione o non adesione allo sciopero

In merito alla modalità di comunicazione di adesione o non adesione allo sciopero, si segnala quanto segue:

In occasione di ogni sciopero, i dirigenti scolastici invitano in forma scritta, anche via e‐mail, il personale a comunicare in forma scritta, anche via e‐ mail, entro il quarto giorno dalla comunicazione della proclamazione dello sciopero, la propria intenzione di:

  • aderire allo sciopero;
  • non aderirvi;
  • non aver ancora maturato alcuna decisione al riguardo.

Il personale che riceverà l’invito da parte del dirigente non è obbligato a rispondere, mantenendo il diritto, come avveniva in precedenza, a non esprimere la propria intenzione.

Nel caso in cui si volesse comunque rispondere all’invito per una forma di cortesia, pur mantenendo la propria intenzione c’è la possibilità, introdotta con l’attuale accordo, di dichiarare di “non aver ancora maturato alcuna decisione al riguardo”.

Un’eventuale dichiarazione di adesione è irrevocabile.

La scheda completa UIL Scuola

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur