Sciopero generale 8 marzo, possibili disagi per scuola e trasporti in diverse città italiane

WhatsApp
Telegram

Quest’anno, l’8 marzo, Giornata internazionale della donna, vedrà la partecipazione a uno sciopero che coinvolgerà tutti i settori, compresi quelli pubblici, privati e cooperativi, tra cui trasporto pubblico, sanità e istruzione.

Lo sciopero è stato indetto per protestare contro la violenza sulle donne e per sostenere i loro diritti, tra cui il diritto all’aborto e all’eguaglianza salariale.

I sindacati che hanno proclamato lo sciopero sono Adl Cobas, Cobas Sanità Università e Ricerca, Cub, Slai Cobas per il Sindacato di Classe e Usb. Altre organizzazioni sindacali che aderiscono allo sciopero sono Cub Sanità, Usb Pi, Usi Cit e Usi Educazione.

Come nei precedenti scioperi, i servizi di bus, metro e tram nelle città saranno garantito solo nella fascia protetta, ossia da inizio servizio alle 8.30 e poi dalle 17 alle 20.

Leggi anche

Sciopero scuola l’8 marzo. Nota Ministero

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: corso di formazione Eurosofia. Webinar di presentazione il 26 luglio ore 17.00