Sciopero generale 16 dicembre, Bombardieri (Uil): “C’è disagio nel Paese”. Landini (Cgil): “La manovra non è espansiva” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Lo sciopero “è la risposta ad un disagio sociale”. Così il leader Uil, Pierpaolo Bombardieri spiega la decisione di Cgil e Uil di proclamare uno sciopero generale per il 16 dicembre contro la manovra.

“Le risposte che governo ha fornito sulla piattaforma unitaria ci inducono a dare voce a un paese dove non va tutto bene, dove aumentano le diseguaglianze. Servono più risposte per i giovani, i disoccupati, i lavoratori precari così come sulla fisco serve un intervento che dia risposte puntuali alle esigenze maturate”, spiega.

“Non è una manovra espansiva. Ci sono una serie di assenze e ritardi soprattutto sulla stagione delle riforme
che avrebbe dovuto attendere il paese: fisco, mercato del lavoro, pensioni e politiche industriali. Perché il governo capisca che il governo deve avviare un confronto prima di prendere decisioni”. Così il leader Cgil, Maurizio Landini spiega le ragioni dello sciopero generale del 16 dicembre.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO