Sciopero, 100mila a Roma. La cronaca, i commenti, le immagini e le reazioni politiche

di redazione
ipsef

In occasione dello sciopero indetto dai sindacati rappresentativi, la nostra redazione seguirà in diretta i cortei di tutta Italia. Pagina in continuo aggionamento.

In occasione dello sciopero indetto dai sindacati rappresentativi, la nostra redazione seguirà in diretta i cortei di tutta Italia. Pagina in continuo aggionamento.

Manifestazioni in molte piazze italiane e flash mob spontanei nelle piazze di tutte le città italiane.

Segui le dirette anche su FaceBook e Tiwitter

Partecipa al nostro sondaggio: Quale, tra i motivi dello sciopero ritieni più importante?

Immagini da: Ascoli Piceno – Parma – Trieste – Cosenza – Savona – Taranto – Bari – Roma – Liceo Amaldi Bietetti (BA) – Bologna – Catania – Napoli – Cagliari – Milano – Castellammare – Torino – Genova – Treviso – Padova – Cagliari – Crotone – Reggio Calabria – Agrigento – Catanzaro – Valle d'Aosta – Verona – Feretino – Palermo – Pachino – Ragusa – Macerata – Rimini – Sondrio – Vicenza – Sant'Agata Militello – Perugia – Trento – Ravenna – Manfredonia – Verbania – Livorno – Noto – Rieti – Alcamo – Foggia – Mestre – Pescara – Modena – Frignano – Ferrara – Arezzo – Favara – Sassari – Gela – Bolzano – Bergamo – Andria – Firenze – Gallipoli – Gorizia – Mistretta – Macerata – Pordenone – Terni – Viareggio  Vai al link

16.50 Il Giudice Imposimato alla manifestazione contro il DDL: "Voi docenti che siete venuti qui in piazza, siete un esempio! Bravi! Dovete continuare così!"

16.49 Cisl, 20.000 in piazza a Palermo e 10.000 a Catania

Ventimila persone a Palermo, diecimila a Catania, secondo dati della Cisl, hanno manifestato contro il disegno di legge Renzi-Giannini

16.48. A la Spezia adesione a sciopero del 90%

La protesta contro la riforma della scuola del governo Renzi ha toccato alla Spezia il 90 per cento delle adesioni. A comunicarlo è la segretaria spezzina della Flc Cgil

16.39. Boldrini, protesta merita rispetto e risposte

"La protesta degli insegnanti e delle insegnanti che oggi hanno manifestato in tante piazze, merita di essere considerata con grande rispetto e attenzione".

16.35. M5S, Governo sfiduciato, proceda solo ad assunzioni
  
L'Esecutivo "può continuare a fare il bullo e insistere a testa bassa, millantando una disponibilità al confronto che poi nega alla prova dei fatti, oppure fare l'unica cosa di buonsenso e civile: stralciare il Ddl e concentrarsi solo sulla parte relativa alle assunzioni". Tutto il comunicato

16.22. Fioroni,in piazza non urlatori ma "comunità educante" 

"In piazza oggi non ci sono gli urlatori ma ci sta la scuola italiana, la gran parte di quella scuola che si sente comunità educante fatta di studenti, di famiglie, di tecnici, di docenti e dirigenti".

15.59. Successo dello sciopero. Pittoni (Lega): assumere trasversalmente rispetto alle graduatorie. Renzi ci ascolti

15.54. Sarebbero 500mila, secondo stime non ancora ufficiali, i manifestanti in tutta Italia

15.41. In Abruzzo adesione 'record', sciopera almeno il 70% 

Sindacati, diverse scuole chiuse, partecipazione oltre aspettative

15.38. Gilda: stop al DDL Scuola, o sarà sciopero degli scrutini
   
La mobilitazione dei sindacati non si fermerà oggi, nelle piazze gremite di insegnanti di ruolo e precari, personale ATA e personale educativo, ma anche genitori, studenti, gruppi politici, semplici cittadini. La scuola è un "affare di tutti", con cui tutti ci confrontiamo giornalmente.

15.27. Cgil, in Val d'Aosta adesione sciopero oltre 80%

L'adesione allo sciopero della scuola di oggi ha superato in Valle d'Aosta l'80 per cento.

14.10 Pantaleo chiede a Giannini di chiedere scusa e di dimettersi. Leggi tutto

14.05 Snals: sì alla riscrittura di un nuovo DDL. Leggi tutto

14.00 Ora Renzi e Faraone abbiano il coraggio di un confronto, con chi di scuola ne capisce vivendola tutti i giorni a differenza di chi ne conosce solo la parola. Occorre ragionare su dati e su riforme serie, non giocare con le parole per fare i comodacci propri. I docenti non si ingannano e non si insultano perché hanno le competenze per saper leggere le intenzioni assurde, utili solo a pochi e che rischiano di degenerare in un incremento della forbice sociale con le conseguenze che già la storia ha declinato. Il segretario dello Snals di Taranto Elvira Serafini

13.56. Ferrero (PRC), governo bocciato, Renzi ritiri riforma 

"Ho partecipato alla manifestazione romana contro la riforma governativa: una manifestazione di società, dove c'era tutta la scuola, dagli insegnanti agli studenti. Renzi può dire quello che vuole ma la scuola ha bocciato il governo.

13.39. Petraglia (SEL): Riforma Renzi-Giannini disattende tutte le speranze, altro che sciopero politico!

"Questo governo nega il confronto al mondo della scuola e si ostina ad essere cieco e sordo nei confronti di chi, pacificamente, scende in piazza per manifestare il proprio dissenso a una riforma che disattende tutte le speranze".

13.38. Scuola: Ruta(Pd), questa riforma non la voto

Senatore, 'Proporro' emendamenti per modificare testo'

3.37.Sciopero scuola. Codacons: #mettiamociLaFaccia
   
Anche il Codacons in piazza oggi per protestare contro l'assurda riforma della scuola del Governo Renzi.

13.36. Meloni, ci batteremmo per correggere errori ddl

"Fratelli d'Italia ha partecipato con una sua delegazione guidata dal capogruppo alla Camera, Fabio Rampelli, alla manifestazione unitaria degli studenti, degli insegnanti e del personale non docente contro la riforma della scuola del governo Renzi.

13.35. Franceschini su riforma, "preoccupazioni esagerate"

Sul Ddl La buona scuola "fa parte della democrazia anche la protesta, ma penso che ci siano preoccupazioni esagerate. Non si deve aver paura del cambiamento, poi se si può migliorare il Parlamento è il luogo adatto per farlo"

13.33 Di Meglio, Gilda, a Renzi: "in piazza la vera scuola, altro che minoranza"

13.30. Scuola: Vacca (M5S), nostro impegno contro assalto Renzi

"Il M5S di fronte all'assalto epocale del Governo Renzi alla scuola statale ha presentato 700 emendamenti, tutti nel merito, di cui oltre 250 presentati dal sottoscritto. Gli emendamenti ripropongono le 7 soluzioni per la scuola del M5S che hanno l'obiettivo di modificare radicalmente il disegno di legge del Governo, proponendo una scuola democratica, efficiente, funzionale, migliore, opposta a quella voluta dal PD'. "La maggioranza ha deciso di mettere il bavaglio in Parlamento con la ghigliottina sugli emendamenti."

13.10. Renzi, ascoltiamo protesta, entriamo nel merito

"Oggi abbiamo il coraggio di rimettere in moto le energie migliori partendo dalla scuola. Ci sono tante persone che protestano: qualcuno dice che protestano sempre ma noi ascoltiamo le protesta, è giusto affrontarla ed entrare nel merito". Lo ha detto mentre era in visita a Bolzano.

13.07- Di Menna a Renzi, guarda piazze e #staisereno 

"Guarda la nostra piazza, la piazza della scuola e #staisereno" "Resterà nella storia non solo del sindacalismo ma della scuola italiana e della democrazia".

13.04. Scrima, tutti contro le quattro I di Renzi: Insensibilità, incapacità, ignoranza e irresponsabilità

"Questa è la vera scuola, siamo tantissimi per manifestare contro le quattro I di Renzi dopo le tre I di Berlusconi". E' quanto scandisce dal palco della manifestazione di Milano il segretario generale della Cisl Scuola Francesco Scrima. Secondo il sindacalista le quattro I sono: "Insensibilità, incapacità, ignoranza e irresponsabilità". "Qualcuno – ha detto – si è messo in testa che basti un manager, un amministratore delegato della scuola, domani ci diranno che avremo un dirigente Faraone"

"Vallo a leggere tu il Ddl – ha detto rivolgendosi al ministro – perchè non sai che cosa c'è scritto essendo stato modificato a tua insaputa".

12.44. Grasso, da Reggio Calabria. Senato disponibile a sentire docenti

 "C'è la disponibilità del Senato a sentire i docenti che oggi hanno scioperato". Lo ha detto il Presidente del Senato, Piero Grasso.

12.41. Manconi (Pd), Giannini ascolti studenti e insegnanti

"Questa mattina ho preso parte alla imponente mobilitazione della scuola che ha coinvolto così tante persone. L'ho fatto in quanto docente, parlamentare, militante politico e padre di una ragazza che frequenta la scuola media superiore.

12.40. Landini (FIOM), oggi il Paese ha sfiduciato il Governo

"Ieri il Governo ha posto la fiducia spaccando il Parlamento, oggi il Paese ha sfiduciato il Governo sulla riforma della scuola". Lo ha detto il leader della Fiom, Maurizio Landini

12.35. Palermo. Occupato assessorato del comune

Una cinquantina di insegnanti hanno occupato l'assessorato del Comune di Palermo, in via Notarbartolo.

12.32. Aosta: chiusa manifestazione, si è cantato Bella Ciao manifestazione si chiude con coro Bella Ciao

Circa un migliai i manifestanti ad Aosta. Il corteo si è concluso pacificamente lasciando il posto ad un presidio. 

12.9 Cobas in sit-in a Montecitorio

I Cobas si sono concentrati in piazza Montecitorio davanti alla Camera.

12.10. Camusso, "Se necessario altre modalità per coninuare lotta"

"Ora vedremo gli effetti di questa protesta. Se sarà necessario troveremo altre modalità per continuare la nostra lotta". Lo ha detto il segretario generale della Cgil Susanna Camusso. "Questa è l'arroganza – ha ribadito – di chi non ha argomenti. Oggi è stato realizzato uno dei più grandi scioperi che si ricordi".

11.55. Torino, aderisce l'80%

E' superiore all'80% – secondo i sindacati – l'adesione allo sciopero generale di oggi a Torino contro la riforma della scuola.

11.36. Oltre 100mila a corteo romano

Secondo la FLCGIL, i manifestanti che stanno sfilando per le vie del centro a Roma contro il ddl 'La buona scuola' sono più di 100mila. Girotondi e danze a Piazza del Popolo in attesa dei comizi che concluderanno la manifestazione di oggi contro il ddl 'buona scuola'.

11.35. Cisl, sciopero causato da mancanza di confronto

Questa è una "risposta importante che segna il deficit di confronto con il Governo che si è verificato su una materia così delicata". Così  Osvaldo Domaneschi Cisl Lombardia. "Questo deficit – afferma – rende difficile la comprensione di un disegno di legge che ha bisogno di profondi cambiamenti, sentiti da tutti, insegnanti, studenti e genitori". Dalle varie manifestazioni deve risultare dunque "l'apertura di un confronto tra Governo ed organizzazioni sindacali prima che si apra il dibattito parlamentare".

11.30. Migliore(Pd), se necessario usare anche decreto legge

"Siccome l'obiettivo è di assumere i precari della scuola entro il primo settembre, se fosse necessario si potrebbe utilizzare anche un decreto d'urgenza". Così Gennaro Migliore (Pd) intervenendo ad Agorà (Raitre).

11.30. A Genova un dragone contro la riforma

Un dragone con scritti i nomi di tutte le scuole genovesi sfila nel corteo di insegnanti e studenti organizzato per protestare contro la "Buona Scuola" del Governo Renzi. La manifestazione è aperta da uno striscione con la scritta: "La buona scuola non si emenda si cancella".

11.06. Susanna Camusso "Qui c'è una minoranza rumorosa, ma è quella che costruisce il futuro del Paese". Il Segretario risponde così al sottosegretario Faraone che ha definito i manifestanti come una "minoranza rumorosa".

10.53. Alba Sasso, assessore istruzione Puglia

"Se è vero che questo governo vuole assumere 100.000 precari deve farlo subito e con decreto. Già oggi è tardi per dare il tempo alla struttura amministrativa per predisporre le assunzioni a settembre. Questo chiede con forza la manifestazione di oggi, questo chiedono i sindacati che l' hanno promossa". Da "Il Messaggero".

Ore 10.40. Milano: asino di un Renzi

La sagoma di Matteo Renzi con delle orecchie d'asino appiccicate, a simboleggire la bocciatura della riforma. 'Renzi vai ha squola', il messaggio sul camioncino dei sindacati.

10.26. Immagine docenti immobilizzati

Docenti immobilizzati in massa a Roma per un piano della mobilità straordinaria prima delle immissioni in ruolo di settembre senza essere inseriti negli albi perché il contratto che hanno firmato prevedeva di tornare in provincia finito il vincolo triennale, come loro diritto,  e non di avere un contratto triennale, rinnovabile o meno dal dirigente.


Ore 10.18. Civati (PD): "partito ha tradito impegni elettorali!"

 "Della riforma non mi piace l'atteggiamento culturale, gli attacchi violenti ai sindacati e agli insegnanti". Il riferimento alle affermazioni della Giannini che ha parlato di sciopero politico.  Affermazioni che, afferma Civati, potevano essere pronunciata dal ministro Moratti o dalla Gelmini. "Questo è uno sciopero non politico – ha aggiunto – perché la politica non rappresenta più nessuno, perché il Pd ha tradito i suoi impegni elettorali e ha fatto una riforma della scuola lontanissima dalla nostra cultura politica".

Ore 10.10. Docenti, vendesi abilitazione

Ore 10.01. Barbagallo, UIL: "Il Ministro non capisce nulla"

La scuola italiana "non ha bisogno di podestà". Lo ha detto il segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo sottolineando che il Paese ha bisogno di una scuola "pubblica, libera e democratica". Questa, ha aggiunto, "è la più grande manifestazione che la scuola abbia mai fatto a dimostrazione che c'è un ministro che non capisce nulla". Ricordando che la nostra scuola "è ultima in Europa per investimenti" il leader della Uil ha ironicamente fatto notare che i bambini "non devono fare attività motoria scappando dalle aule ma in palestre sicure".

Ore 10.00. Studenti Bolzano attendono pacificamente

Un migliaio di studenti ha sfilato per le vie del centro di Bolzano in una manifestazione promossa contro la riforma scolastica. La manifestazione si è svolta regolarmente e senza incidenti, a poca distanza dal teatro Rainerum nel centro della città dove il premier Matteo Renzi è atteso a mezzogiorno per prendere parte ad una convention del Pd.

Ore 09.52. Ministro Giannini: perché uno sciopero di tali dimensioni?

Giannini, "sciopero? Da anni non ci si occupava di scuola. Perché uno sciopero della scuola di queste dimensioni, con tutti i sindacati in piazza, non si vedeva da sette anni?" Così ai microfoni di Radio 24

Ore 09.49, il commento dell'ex sottosegretario PD Fassina: nel provvedimento punti inaccettabili

"La scuola non può essere una caserma con un capo che comanda. Nel provvedimento ci sono punti inaccettabili, come la parte che riguarda i poteri dei presidi che risponde al modello dell'uomo solo al comando. Va cambiata anche la parte delle assunzioni, perché non si può sbattere la porta in faccia a migliaia di precari". "La scuola è un tassello fondamentale per la democrazia del Paese e ha un'importanza non minore della legge elettorale approvata ieri".

Ore 09.46, il commento di Michele Fiore: 5 anni di università fuori sede con laurea a pieni voti, 1 anno di preparazione per superare i test d'ingresso alla SSIS, 2 anni di SSIS fuori sede, abilitazione all'insegnamento, 2 master, 1 corso di perfezionamento, 8 anni di precariato, iscritto nella GAE. Ho sollecitato i maggiori sindacati ad azioni, iniziative per sanare questa situazione, il nulla assoluto. Ora che si  assumono oltre 100.000 insegnanti : Sciopero Generale. Ridicoli, inutili, dannosi.

Ore 09.27. Metro Roma intasata

Ore 9.20. Il corteo si prepara

Ore 8.57. Giannini: lo sciopero è una strategia elettorale
"E i sindacati sono su posizioni antiche", queste le affermazioni del Ministro allo sciopero durante una intervista a QN. I sindacati, ha detto la Giannini "tre volte sono stati in riunione con me, da settembre a gennaio. È stato un confronto serrato con l'arroccamento su alcune posizioni che ricordano stagioni ormai passate. Come si spiega la protesta per l'assunzione di 100mila precari? Come si giustifica il rifiuto alla chiusura della stagione del precariato storico? È un'agitazione che non ha presupposti", afferma Giannini, che parla di "difesa di
posizioni antiche. Potevo ancora capire quando i fondi non c'erano."

Sciopero. Uds espone striscione su balcone del Pincio

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione