Sciopero della fame nazionale no DDL Scuola il 18, 19, 20 maggio

di redazione
ipsef

Il Coordinamento Scuole V Municipio di Roma lancia uno sciopero della fame collettivo nazionale nei giorni 18, 19 e 20 maggio, date cruciali per la discussione del Ddl scuola alla Camera.

Il Coordinamento Scuole V Municipio di Roma lancia uno sciopero della fame collettivo nazionale nei giorni 18, 19 e 20 maggio, date cruciali per la discussione del Ddl scuola alla Camera.

L’iniziativa – comunica Irene Fusco – è rivolta a tutte le scuole italiane: insegnanti, genitori, personale ata, e chiunque condivida la lotta in difesa della scuola pubblica.

Uno sciopero della fame a staffetta va avanti già dal 23 aprile in una delle scuole dello stesso Municipio, L’Istituto Comprensivo Ferraironi.

Le motivazioni dell'iniziativa

  • Stanno cercando di consegnare la scuola pubblica in mano ai privati.
  • Stanno demolendo la struttura democratica che caratterizza le nostre scuole consegnando tutti i poteri al preside manager.
  • Stanno per licenziare di fatto circa 100mila precari imponendo loro il limite massimo di 36 mesi lavorativi (onde poter evitare che maturino il diritto alla stabilizzazione). Mentre i precari delle Gae saranno assunti dietro ricatto, e posti in balia della chiamata diretta del preside.
  • Stanno per dare sgravi fiscali a chi iscrive i figli alle scuole private, mentre le scuole pubbliche crollano, letteralmente, sotto il peso dei tagli.

Questo il link alla pagina dell’evento Fb per aggiornamenti

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione