Sciopero del 17 maggio sospeso, sindacati firmano accordo con Governo. Conte, stipendi adeguati a responsabilità docenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Non ci sono ancora i dettagli, ma nella mattinata di oggi a Palazzo Chigi si è raggiunto un accordo tra Governo e Sindacati sui punti della protesta.

A comunicarlo lo stesso Ministro Bussetti in un comunicato apparso su FaceBook in cui si anticipa la volontà di garantire stipendi adeguati agli insegnanti, e “percorsi dedicati” per i precari con 36 mesi di servizio per l’immissione in ruolo.

Così Giuseppe Conte al Corriere, “Consapevole di dover investire di più in questo settore, pur in un quadro di finanza pubblica che purtroppo ci pone dei vincoli, il governo si è impegnato a individuare le risorse necessarie per il rinnovo dei contratti, assicurando un congruo incremento degli stipendi. Le retribuzioni degli insegnanti devono essere adeguate alla responsabilità che ricoprono. L’accordo con i sindacati ha riguardato anche altri temi, tra i quali la definizione degli strumenti per superare il problema del precariato“.

Un accordo del quale dobbiamo ancora avere i dettagli, a che è bastato ai sindacati che hanno sospeso lo sciopero  indetto per giorno 17 di maggio.

Precari con 36 mesi di servizio: PAS selettivi e fino al 50% posti concorso [ANTEPRIMA]

Aumenti stipendio insegnanti: sindacati e Bussetti firmano intesa

Bussetti: per docenti con 36 mesi di servizio percorsi speciali per il ruolo. Firmato accordo

Regionalizzazione: ecco cosa hanno concordato Bussetti e i sindacati

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione