Sciopero 29 maggio diplomati magistrale, CUB: delegazioni di varie Regioni di fronte al Parlamento

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato CUB – Lo sciopero delle insegnanti diplomate magistrali di ieri, 29 maggio, ha visto la presenza, di fronte al parlamento, di delegazioni, oltre che dal Lazio, da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e altre regioni.

Una partecipazione che, accompagnata da diversi presidi locali, dimostra la volontà delle colleghe di mantenere aperta una vertenza resa particolarmente difficile dalla situazione istituzionale e che, nonostante ciò, deve trovare uno sbocco anche in previsione del prossimo anno scolastico.

La CUB Scuola Università Ricerca sosterrà tutte le iniziative di mobilitazione che, a breve, i coordinamenti delle insegnanti diplomate magistrali decideranno in previsione della fine dell’anno scolastico e propone con ancora maggio forza e determinazione a tutti i sindacati di base la necessità di agire unitariamente ponendo l’interesse dei lavoratori e delle lavoratrici innanzi rispetto ad ogni pur comprensibile interesse di organizzazione.

Si tratta di unire le forze sul terreno della lotta non delegando a nessun governo la soluzione dei nostri problemi.

Per la CUB Scuola Università Ricerca
Il Coordinatore Nazionale
Cosimo Scarinzi

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione