Sciopero 10 dicembre, anche gli studenti in piazza: “Bianchi pensa a mandare gli studenti in azienda già alle elementari, ma nulla per classi pollaio”

WhatsApp
Telegram

Dopo le mobilitazioni del 19 novembre, gli studenti tornano a farsi sentire nelle piazze, sostenendo lo sciopero del personale sciopero lanciato dalla Flc-Cgil.

”Accogliamo con favore e sosteniamo lo sciopero generale del personale scolastico convocato da numerose sigle sindacali – dichiara Luca Redolfi, coordinatore nazionale dell’Unione Degli Studenti – Lo scorso 19 Novembre le mobilitazioni studentesche hanno attraversato tutto il paese rivendicando un cambio di passo radicale della scuola. Il 10 saremo a fianco di tutto il personale della scuola a gridare che urge cambiare rotta e ripensare un altro modello di scuola, differente per tutte le componenti sociali che lo vivono”.

”Un ministro che pensa di mandare studentesse e studenti in azienda già alle elementari ma non fa nulla riguardo le classi pollaio e il benessere psicologico è un ministro che ha fallito – continua Ludovico Ottolina, dell’esecutivo nazionale – È il fallimento di un intero sistema pedagogico che sta divenendo sempre più succube alle esigenze del mercato, non fornendo capacità e strumenti nella costruzione di un pensiero critico e distruggendo il ruolo trasformativo dei luoghi della formazione”.

Il 10 anche gli studenti daranno il loro sostegno nelle piazze e lo faranno anche in occasione degli Stati Generali della scuola, che sono stati lanciati nelle piazze del 19 novembre, con l’obiettivo di immaginare e costruire una nuova idea di scuola, assieme a tutto il mondo del sociale.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiornato con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO