Scioperi, già due date. Autoconvocati scuola: difficile l’adesione del lavoratore

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Autoconvocati Scuole Roma – Il prossimo 27 Ottobre è stato indetto da SGB, CUB, SI COBAS, SLAI COBAS e USI AIT uno sciopero generale dell’intera giornata per tutte le categorie, con manifestazioni a Milano, Roma, Napoli.

Il 10 Novembre COBAS, USB e CIB – UNICOBAS hanno convocato anch’esse uno sciopero generale nazionale di tutte le categorie e comparti pubblici e privati per l’intera giornata.

Riteniamo che le piattaforme delle due giornate siano largamente condivisibili e che i temi affrontati meritino senz’altro una mobilitazione di carattere generale, che le organizzazioni hanno piena legittimità a indire e alla quale anche molti di noi aderiranno. Come lavoratori autoconvocati della scuola, vogliamo però segnalare, come già fatto in passato, che la proliferazione di date rende oggettivamente più difficile l’adesione del lavoratore e non può non indebolire entrambe le giornate.

L’auspicio e l’invito sono nuovamente a creare percorsi condivisi, almeno all’interno del sindacalismo di base e possibilmente la sinistra CGIL e su piattaforme in buona parte convergenti.

Rinnoviamo d’altro canto la forte sollecitazione ai sindacati firmatari di contratto a costruire su un tema delicato come il rinnovo un percorso di condivisione reale con i lavoratori e una mobilitazione che consenta di arrivare ai tavoli di trattativa in una posizione più forte ed effettivamente rappresentativa delle legittime richieste di chi ha da nove anni un contratto nazionale bloccato, ma intanto reso peggiore dalla legislazione ordinaria.

Invitiamo ancora tutte e tutti a firmare l’appello per un vero contratto della scuola: www.appellocontratto.com

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione