Scioperano i docenti e protestano gli studenti, a novembre quattro date

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sono quattro le date a novembre in cui docenti e studenti faranno sentire le loro voci.

Sciopero dei docenti

Il 12 novembre i docenti protesteranno contro l’ipotesi di regionalizzazione del sistema dell’Istruzione e per richiedere iniziative a favore del rientro nelle regioni del Sud dei docenti “ora più che mai – sostengono i comitati – in un momento in cui la forbice delle disuguaglianze tra Nord e Sud potrebbe subire un’accelerazione proprio a partire dal sistema scolastico con l’ipotesi di avviare una regionalizzazione iniziando dalle regioni più ricche del nostro paese”.

L’iniziativa organizzata dalla Ulm scuola vede la partecipazione dei comitati Nastrini Liberi Uniti, DISA  2014, Osservatorio Diritti scuola, Comitato 8000 esiliati fase B Docenti Immobilizzati gruppo fb.

Un paio di settimane dopo, il 30 novembre, i docenti saranno di nuovo in piazza contro l’aziendalizzazione delle scuole. Lo sciopero questa volta è stato organizzato dalla USB P.I. Scuola, accogliendo la proposta di mobilitazione nazionale lanciata dalla campagna BastAlternanza.

Sciopero degli studenti

Fra questi due scioperi, le lezioni potrebbero essere nuovamente sospese per l’astensione da parte degli studenti.

La Rete degli studenti medi aveva già espresso insoddisfazione per la politica sull’istruzione del Governo e lanciato lo sciopero per il 16 novembre. Il giorno successivo, 17 novembre, come di consueto, è prevista la Manifestazione per la Giornata internazionale degli studenti per rammentare l’importanza del diritto allo studio e il diritto di espressione per gli studenti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione