Scienze sperimentali a scuola: formazione docenti per lo studio della chimica

Comunicato Ufficio scolastico Milano – Scienze sperimentali a scuola. Promuovere la didattica e lo studio della chimica. Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, 14 novembre, dalle 9 alle 14.

Un’occasione per avvicinare alla chimica di base e alle materie plastiche nella scuola primaria e secondaria di I grado. Assobase e PlasticsEurope Italia, due Associazioni di Federchimica, hanno realizzato ieri, insieme all’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano e Città metropolitana, un incontro dedicato ai docenti per proporre nuove modalità per la didattica e lo studio della chimica.

Come reagiscono tra di loro gli elementi della tavola di Mendeleev? Come lavorare con gli enzimi in classe? Presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano sono stati organizzati due Workshop di scienze sperimentali su questi temi, tutti dedicati ai docenti appunto della primaria e secondaria di I grado del territorio.

Hanno dato l’avvio alla mattinata di lavoro Marco Bussetti, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano e Ottorino Lolini, Presidente di Assobase.

“Non possiamo fare a meno della chimica, che contribuisce alla qualità della vita. I nostri docenti sono molto preparati e desiderano essere aggiornati sulle novità direttamente dalle fonti, oggi Federchimica e le sue associazioni. Così arriveranno a farla apprezzare ancor di più agli studenti, fin dai primi anni di scuola. L’industria ci viene incontro, mettendo a disposizione degli insegnanti uno specifico know how e sono certo che tale sinergia risulti positiva per tutti”, così Marco Bussetti.

Anche il Presidente Lolini ha espresso il proprio apprezzamento per l’iniziativa che intende avvicinare, attraverso la Scuola, i giovani allo studio delle materie scientifiche. “E’ sempre entusiasmante partecipare a giornate come questa, incontrare gli insegnanti, comprendere le loro esigenze e avere modo di mettere a punto gli strumenti per promuovere lo studio della chimica tra le nuove generazioni. Tra questi il Premio Nazionale Federchimica Giovani, che coinvolge ogni anno più di 6.000 studenti di tutta Italia”.

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, che ha ospitato l’evento, ha ribadito l’importanza strategica dello sviluppo nelle nuove generazione della cittadinanza scientifica e della necessità di utilizzare approcci educativi innovativi per l’educazione alle STEM.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia