Scienze della Mediazione Linguistica: un corso di laurea per abbattere le barriere linguistiche

di redazione

item-thumbnail

Negli ultimi anni i fenomeni migratori hanno assunto delle proporzioni mai viste. Continuano incessanti gli sbarchi di migranti sulle nostre coste, uomini e donne che tentano di sfuggire agli stravolgimenti socio-politici dei loro paesi di origine.

In Italia le istituzioni devono far fronte a diversi problemi non solo legati ai soccorsi, ma anche all’integrazione linguistica e culturale.

In questo scenario diventa sempre più urgente l’esigenza di creare nuove figure professionali in grado di mediare tra immigrati e società civile, abbattendo le barriere linguistiche e culturali e promuovendo la cultura dell’accoglienza.

Per queste ragioni ICOTEA, E-Learning Institute, accreditato al MIUR ai sensi della Direttiva 170/16, ha ideato un percorso formativo specifico, il corso di laurea di I livello in Scienze della Mediazione Linguistica (http://bit.ly/2thmCDo).

Il corso di laurea, che ha una durata triennale e rilascia 180 CFU, assicura l’acquisizione di specifiche competenze linguistiche tecnico-settoriali, fondamentali per poter svolgere questa professione.

Inoltre, il corso di laurea viene erogato interamente online, consentendo a tutti gli studenti di conciliare studio e lavoro, usufruendo di una piattaforma e-learning attiva 24 ore su 24.

Il laureato in Scienze della Mediazione Linguistica disporrà di un titolo del tutto equipollente al Diploma di Laurea rilasciato dalle Università, ai sensi del D.M. n. 38 del 10/01/2002.

Il percorso formativo proposto da ICOTEA offre diversi vantaggi:

  • la Laurea Triennale nella classe L-12 conferisce un punteggio di 1,50 punti. per il concorso per soli titoli ed esame, finalizzato al reclutamento del Personale Docente;
  • è un titolo valutabile per tutte le classi di concorso per graduatorie scolastiche, avanzamento di carriera, concorsi pubblici;
  • nelle graduatorie del Personale Militare, produce un punteggio di 10,00 punti ed è valutato come titolo di merito;
  • permette il riconoscimento dell’esonero del servizio, con Permessi per Diritto allo Studio di 150 ore annuali;
  • a chi ha frequentato il Corso di Alta Formazione Mediatore Culturale/Interculturale monte ore 1500, ICOTEA riconosce 60 CFU che consentiranno di anticipare di un anno il conseguimento della laurea triennale.

I percorsi didattici vengono inoltre attivati entro 24 ore dall’avvenuta iscrizione. Le lezioni saranno sempre disponibili all’interno della piattaforma e-learning attiva 24 ore su 24 e scaricabili sul proprio pc.

Infine, tramite il Voucher Formativo Finanziato (disponibile fino al 31 agosto), compatibile anche con la Carta del Docente, è possibile usufruire di interessanti incentivi economici. Il Voucher Formativo Finanziato è infatti un finanziamento dell’Unione Europea, che ICOTEA ha ottenuto a copertura parziale dell’importo totale del percorso formativo, con possibilità di pagamento rateizzabile, senza costi aggiuntivi.

Per visualizzare gli accreditamenti e tutte le proposte formative di ICOTEA, visitare il sito www.icotea.it, mentre per qualsiasi informazione sul percorso formativo visitare la pagina http://bit.ly/2thmCDo o scrivere a [email protected]

Versione stampabile
Argomenti: