Scienze della formazione primaria, argomenti e modalità prove di accesso 11 settembre 2015

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Si svolgerà l'11 settembre 2015 il test di ammissione al corso di laurea in Scienze della formazione primaria LM85bis a ciclo unico, abilitante per la scuola dell'infanzia e primaria.

Si svolgerà l'11 settembre 2015 il test di ammissione al corso di laurea in Scienze della formazione primaria LM85bis a ciclo unico, abilitante per la scuola dell'infanzia e primaria.

La prova, della durata di due ore e mezza, sarà predisposta da ciascuna università interessata e verterà su ottanta (80) quesiti formulati con quattro opzioni di risposta, fra le quali il candidato deve individuare quella corretta, sui seguenti argomenti, specificati nell'allegato A che costituisce parte integrante del presente decreto:

  • a. competenza linguistica e ragionamento logico (40 quesiti)
  • b. cultura letteraria, storico-sociale e geografica (venti quesiti)
  • cultura matematico-scientifica (venti quesiti)

Valutazione

  • 1  punto per ogni risposta esatta;
  • 0 punti per ogni risposta errata o non data;

La votazione di cui al comma 6 è integrata in caso di possesso di una Certificazione di competenza linguistica in lingua inglese, di almeno Livello B1 del "Quadro comune Europeo di riferimento per le lingue", rilasciata da Enti Certificatori riconosciuti dai Governi dei Paesi madrelingua, ai sensi dell'articolo 2 del decreto ministeriale 7 marzo 2012, n. 3889, ricompresi nell'elenco progressivamente aggiornato a cura della competente Direzione Generale del MIUR, a condizione che la Certificazione di competenza in lingua straniera abbia i requisiti di cui all'articolo 3 del predetto decreto , secondo il seguente punteggio:

a. B1 punti 3

b. B2 punti 5

c. C1 punti 7

d. C2 punti 10

I punteggi non sono sommabili tra loro.

La graduatoria degli aspiranti all'ammissione al corso di laurea magistrale è costituita dai candidati che hanno conseguito, nella prova di cui al comma 2, una votazione non inferiore a 55/80.

E' ammesso al corso di laurea magistrale, secondo l'ordine della graduatoria definito dalla somma dei punteggi, un numero di candidati non superiore al numero dei posti disponibili per l'accesso, indicato nel bando.

In caso di parità di punteggio, si applicano i seguenti criteri:

  • a. prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di competenza linguistica e ragionamento logico, cultura letteraria, storico-sociale e geografica, cultura scientifico-matematica;
  • b. in caso di ulteriore parità prevale lo studente che ha conseguito una migliore votazione nell'esame di Stato conclusivo dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore
  • c. in caso di ulteriore parità prevale lo studente anagraficamente più giovane.

La graduatoria degli ammessi al corso non può essere in alcun caso integrata con altri candidati. Nel caso in cui la graduatoria dei candidati ammessi risulti composta da un numero di candidati inferiore al numero dei posti disponibili indicati nel bando, non si procede ad alcuna integrazione e il corso è attivato per un numero di studenti pari al numero degli ammessi. Non sono consentite ammissioni in soprannumero.

Adesso manca il numero autorizzato per ciascuna Università e dunque i singoli bandi

Decreto Ministeriale 2 luglio 2015 n. 460

Il grupppo Facebook di OrizzonteScuola per Scienze della formazione primaria

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro