School Bonus: compensazione con F24 al via ma con dei limiti

di Lucrezia Di Dio
ipsef

item-thumbnail

Al via la compensazione tramite F24 di quanto devoluto ad istituti scolastici: ecco quali sono i limiti.

I soggetti titolari di reddito di impresa potranno procedere alla compensazione tramite modello F24 del credito di imposta del 65% per le donazioni effettuate a favore di istituti scolastici pubblici e privati.

E’ stato istituito dall’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione numero 115/E dello scorso 19 dicembre, il codice tributo 6873 che potrà essere utilizzato sul modello F24. Il credito di imposta spettante sarà ripartito in 3 quote annuali dello stesso importo.



Tale credito di imposta, però, potrà essere utilizzato in compensazione soltanto da coloro che sono titolari di reddito di impresa, così come chiarische la circolare dell’Agenzia delle Entrate numero 20/E dello scorso 18 maggio. Per le persone fisiche, quindi, il credito potrà essere utilizzato soltanto in modo verticale, riducendo, a questo punto, i debiti fisccali derivanti da Irpef e Ires.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione