Scatti di anzianità ai precari, il MIUR comincia a pagare

Stampa

red – I precari della scuola iniziano a riscuotere. Secondo un comunicato COBAS il MIUR avrebbe liquidato i primi risarcimenti ai precari che avevano ricorso per la reiterazione dei contratti a tempo determinato.

red – I precari della scuola iniziano a riscuotere. Secondo un comunicato COBAS il MIUR avrebbe liquidato i primi risarcimenti ai precari che avevano ricorso per la reiterazione dei contratti a tempo determinato.

Dopo la sentenza del giudice del lavoro di Salerno, la 3651, che ha riconosciuto ai docenti preari il diritto agli scatti di anzianità, il MIUR ha sborsato 5.000 euro e 9.000 a due precari che avevano visto, negli anni, reiterare il proprio contratto a tempo determinato.

Una sentenza importante, come sottolinea l’avvocato Angelo Maurilio Tuozzo (legale dei Cobas), perchè dimostra "che i lavoratori senza cattedra della scuola hanno gli stessi diritti dei lavoratori di ruolo: se ci sono degli scatti di anzianità che vengono pagati ai lavoratori di ruolo, dovranno essere pagati anche ai lavoratori a termine".

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia