Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Scadenza contratto durante congedo obbligatorio maternità: quando domanda Naspi?

Stampa

Scadenza di contratto nel corso del congedo di maternità obbligatorio, quando presentare domanda di Naspi?

La domanda della Naspi deve essere presentata entro 68 giorni dalla scadenza del contratto, ma cosa accade alla mamma cui scade il contratto durante il periodo di congedo obbligatorio di maternità? Quando deve presentare domanda di disoccupazione? Scopriamolo rispondendo alla domanda di una lettrice che ci chiede:

Buongiorno! Sono S., docente a tempo determinato con un contratto in scadenza il 30 giugno. Attualmente sono in maternità (il parto è previsto per il 18 luglio). Vorrei sapere se ho diritto anche alla Naspi e se devo richiederla allo scadere del contratto, per poi interromperla subito e riaprirla al termine della maternità obbligatoria (cioè ad ottobre).
Grazie, buona giornata.

Scadenza contratto durante maternità

La domanda di maternità va presentata entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro, ma qualora alla scadenza del contratto la mamma si trovi in maternità obbligatoria, questo termine viene prorogato a 68 giorni dopo la cessazione del congedo di maternità obbligatorio.

Di fatto, quindi, la donna cui termina il contratto nel corso della fruizione del congedo di maternità, può presentare domanda di disoccupazione dal momento che cessa il rapporto di lavoro a 68 giorni dopo il termine del congedo di maternità obbligatoria.

A sua scelta, quindi, può presentare la domanda di disoccupazione subito dopo la scadenza del contratto, per percepire l’indennità di disoccupazione dopo il termine del congedo obbligatorio, ed in questo caso non avrebbe interruzione tra la maternità indennizzata e l’inizio di indennizzo della disoccupazione (così come accadrebbe se presentasse la domanda in qualsiasi momento in cui sta fruendo ancora del congedo di maternità obbligatorio) oppure al termine della maternità, ma in questo caso dovrebbe attendere la lavorazione della Naspi da parte dell’INPS e la decorrenza sarebbe, in ogni caso, dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur