Sbocchi lavorativi dopo il diploma, ecco il report del Ministero dell’Istruzione con tutti i dati [PDF]

WhatsApp
Telegram

Inserimento dei diplomati nel mondo del lavoro. Ecco il report del Ministero dell’Istruzione con tutti i dati relativi all’inserimento degli studenti maturati dopo il conseguimento del diploma.

I dati trattati sono relativi agli eventi di attivazione e cessazione per i quali la data di inizio è successiva al conseguimento del diploma (per convenzione la data di conseguimento del diploma è fissata al 31 luglio dell’anno di diploma).

Sono stati osservati, in totale, 1.843.669 studenti diplomati nei quattro anni scolastici presi in considerazione per lo studio (per semplificare la lettura si utilizza l’anno solare di conseguimento del diploma e non l’anno scolastico di riferimento, pertanto 2016 rappresenta l’anno scolastico 2015/2016).

FOCUS SBOCCHI LAVORATIVI [PDF]

Una prima analisi riguarda in generale l’occupabilità dei diplomati, considerata come la capacità di trovare un impiego.

Per questa analisi sono stati osservati tutti i contratti di lavoro stipulati dai diplomati a partire dal 1° agosto dell’anno di diploma, e per i due anni successivi al conseguimento del diploma; tale studio è utile per esaminare, in generale, il grado di occupabilità dello studente diplomato, indipendentemente dal tipo contratto, dal settore e dalla qualifica
ottenuti.

Considerando tutti i rapporti di lavoro “attivati” nel periodo considerato, e tutti i diplomati presi in esame, mediamente più del 41% degli studenti ha avuto almeno un rapporto di lavoro registrato nelle comunicazioni
obbligatorie, il dato risulta più elevato per i diplomati del 2017.

Sono per la maggior parte maschi, e quelli con un voto all’esame di maturità non troppo elevato, gli studenti diplomati che stipulano un contratto di lavoro nei primi due anni dopo il conseguimento del titolo di studio.

Più della metà dei nuovi diplomati che provengono da indirizzi di studio professionali, si trova una comunicazione obbligatoria di attivazione contratto registrata relativamente presto; tra i diplomati nel 2017, la percentuale dei diplomati in indirizzi professionali, che risulta occupata nei primi due anni dopo il diploma, arriva al 67,4%

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria, EUROSOFIA: Il 3 febbraio non perderti il webinar gratuito a cura della Prof.ssa Maria Grazia Corrao