Sbarca in Italia MakeX. La competizione di robotica educativa basata su mBot

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

La robotica educativa sta divenendo senza dubbio uno degli strumenti più diffusi – anche in Italia – per arricchire le tradizionali lezioni del curricolo di interessanti applicazioni e collegamenti motivanti con il mondo reale.

In questo panorama si inserisce una delle iniziative didattiche più interessanti del 2019: CampuStore porta finalmente anche in Italia MakeX Robotics Competition, la competizione di robotica educativa rivolta ai ragazzi dai 6 ai 16 anni che mira a coinvolgerli in una sfida basata su nuove tecnologie e discipline STEAM, potenziandone al contempo creatività, capacità di condivisione e collaborazione.

Il primo evento nazionale si terrà nella cornice avveniristica di Maker Faire Rome 2019, dal 19 al 20 ottobre alla Fiera di Roma. E per tutti i partecipanti alla MakeX (membri dei team e mentor) l’ingresso a Maker Faire Rome 2019 è gratuito!

Ai ragazzi che decideranno di partecipare a MakeX verrà chiesto di risolvere dei problemi pratici lavorando alla progettazione, costruzione e programmazione di robot autonomi basati su con mBot, il robot educativo in alluminio che può rilevare ostacoli, seguire una linea, emettere suoni e segnali luminosi, essere telecomandato e comunicare via infrarossi con un altro robot.

Quest’anno il tema della competizione è “City Guardian” e incoraggia i partecipanti a trovare soluzioni innovative per risolvere i problemi ambientali che affliggono le grandi città.

Nella stagione 2019 MakeX si terrà in oltre 30 paesi e regioni del mondo: le due squadre vincitrici dell’evento italiano avranno addirittura l’opportunità di accedere alla finale mondiale in Cina e confrontarsi così con i vincitori di tutti gli altri Paesi coinvolti e gareggiare per il titolo di campione del mondo MakeX.

A questo link tutte le informazioni sull’iscrizione gratuita alla competizione, lo svolgimento e i kit necessari per partecipare.

MakeX: la nuova competizione di robotica per i maker di oggi… che vogliono migliorare il mondo di domani

Versione stampabile
Argomenti: