Sbagliato sopprimere insegnamento della storia dell’arte negli istituti professionali

Di Lalla
Stampa

sen. Donatella Poretti – Interrogazione dei senatori Donatella Poretti e Marco Perduca al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica

sen. Donatella Poretti – Interrogazione dei senatori Donatella Poretti e Marco Perduca al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica

Premesso che:

la riforma della scuola secondaria superiore approvata il 4.02.2010, che prevede il riordino dei licei, istituti tecnici e professionali, comporta la totale soppressione dell’insegnamento della storia dell’arte negli istituti professionali e la drastica riduzione delle ore di insegnamento della disciplina negli istituti tecnici e nei licei classici

Rilevato che:
la disciplina presenta un’ elevata valenza formativa, per l’importanza che la  conoscenza  del patrimonio storico artistico riveste nella preparazione culturale della persona, nella sua educazione estetica e per  l’acquisizione  di una consapevole coscienza civile, come dimostrano i recenti interventi su media e stampa che hanno visto partecipi al dibattito numerosi intellettuali e associazioni( FAI, Italia Nostra, ANISA), ma anche l’esternazione del ministro Galan del 4.09.2011 in seguito all’atto vandalico contro la fontana del Moro a Roma “ bisogna insegnare la storia dell’arte fin dalle elementari”

Considerato inoltre che:
in una nazione come l’Italia, che conserva una percentuale elevatissima del patrimonio artistico mondiale che purtroppo quotidianamente subisce un drammatico degrado per incuria e atti vandalici, non si può assolutamente sottovalutare la difesa di beni che fanno la storia di questo paese. Ma senza la conoscenza e la consapevolezza non può esserci la necessaria tutela

per sapere:

non sia opportuno rivedere i curriculum stabiliti dal riordino della scuola superiore e prendere in considerazione la possibilità di ripristinare l’insegnamento della disciplina in oggetto in tutti gli indirizzi scolastici

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia