Sbadigli dei bimbi a scuola sono spie di problemi scheletrici e apnee ostruttive. Indagine FACEXP

WhatsApp
Telegram

Con l’arrivo dell’autunno, la ripresa scolastica può sembrare un po’ più impegnativa per i più piccoli. Tuttavia, ciò che potrebbe sembrare una semplice stanchezza stagionale potrebbe nascondere seri campanelli d’allarme.

Una recente indagine realizzata da Facexp, associazione di medici dentisti, in collaborazione con Key-Stone, evidenzia un dato preoccupante: uno studente su venti nelle scuole italiane mostra sintomi di stanchezza che potrebbero essere legati a disturbi del sonno.

La ricerca ha coinvolto ben 400 bambini tra i 3 e 15 anni durante il 2023. Basata su un questionario distribuito ai genitori dai dentisti ortodontisti, l’indagine ha rilevato che un quarto di questi bambini mostra sintomi come il russamento e altri disturbi che potrebbero indicare la presenza di Osas (Obstructive Sleep Apnea Syndrome). Questa patologia, che causa interruzioni della respirazione durante il sonno, interessa almeno il 3% dei bambini.

Ancora più sorprendente è la scoperta che molti casi di Osas pediatrica possono essere legati a malocclusioni dentali. Questi problemi possono essere trattati con successo dall’ortodontista attraverso l’uso di apparecchi ortodontici. Pertanto, un intervento tempestivo durante l’infanzia può prevenire procedure complesse e chirurgiche in futuro.

Valerio Maccagnola, presidente di Facexp, sottolinea l’importanza della qualità del sonno come indicatore della salute, in particolare nei bambini. L’Osas pediatrica può portare a vari problemi di salute come disturbi neurocomportamentali e problemi cardiovascolari. È essenziale riconoscere e trattare questi sintomi tempestivamente per garantire una salute ottimale durante l’età adulta.

In presenza di sintomi come sonnolenza diurna o russamento, Maccagnola suggerisce di sottoporre il bambino a una polisonnografia pediatrica. Questo esame notturno non invasivo può aiutare a identificare le cause dell’apnea notturna nei bambini, garantendo una diagnosi accurata e tempestiva.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00