Save the Children. Investimenti per trasporto scuola e mensa per il milione di bambini in estrema povertà in Italia

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Raffaela Milano, direttore programmi Italia Europa di Save the Children ha commentato i dati diffusi oggi dall’Istat sulla povertà in Italia nel 2012, da cui emerge che i minori in condizioni di povertà assoluta nel Paese sono più di un milione.

Red – Raffaela Milano, direttore programmi Italia Europa di Save the Children ha commentato i dati diffusi oggi dall’Istat sulla povertà in Italia nel 2012, da cui emerge che i minori in condizioni di povertà assoluta nel Paese sono più di un milione.

‘Di fronte al milione di bambini e adolescenti in povertà assoluta in Italia, cioè privi del necessario per condurre una vita quotidiana dignitosa, è urgentissimo il varo di un piano organico di contrasto alla poverta’ minorile, tanto più indispensabile vista l’incidenza maggiore sulle famiglie con più figli e in particolare su quelle con figli minori, per le quali la povertà assoluta è quasi raddoppiata”.

”E’ necessario estendere la carta d’inclusione sociale per l’acquisto di beni essenziali a tutte le famiglie a basso reddito con minori in difficoltà e fare investimenti per servizi di trasporto a scuola e la mensa gratuiti per chi non ha possibilità economiche”, ha detto Milano, che ha aggiunto che siano necessari anche ”un utilizzo dei Fondi Europei che comprenda non solo interventi per le infrastrutture ma anche il potenziamento dei servizi alla prima infanzia”. ”Una povertà minorile che cresce in modo così impressionante rischia di compromettere il presente e il futuro del paese, e la politica non può e non deve rimanere indifferente di fronte a questo dramma”, ha concluso il direttore di Save the Children.

Italiani sempre più poveri, secondo la rilevazione Istat

 

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare