Sasso spinge sui tamponi salivari: “Il tracciamento può evitare le chiusure delle scuole”

Stampa

“Le quarantene, le chiusure delle scuole e la conseguente deprivazione culturale per i nostri ragazzi si possono evitare soprattutto con un adeguato tracciamento. Rapido, efficace, poco invasivo e soprattutto gratuito: i tamponi salivari. Ci sono aziende italiane che li producono e li vendono a 3 euro”. 

Lo scrive sulla sua pagina Facebook il sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso che aggiunge: “Se il Ministero della Salute non vuole utilizzarli, deve assumersene la responsabilità.Si tratta di una scelta politica, non scientifica visto che l’Iss li ha convalidati. Piuttosto che di accusare, discriminare, sospendere o licenziare i  lavoratori della scuola informiamo, chiariamo i dubbi e promuoviamo unitamente ai vaccini anche i tamponi salivari“.

Il vaccino non basta. Vaccino necessario, fondamentale, ma non sufficiente ad evitare i contagi ed inesistente poi per una larga fascia della popolazione studentesca, quella di età minore di anni 12. Contagi evitabili con un adeguato tracciamento della comunità scolastica“, conclude il sottosegretario.

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”