Sasso: “Non pensiamo alla cannabis per i giovani, le vere emergenze sono altre”

WhatsApp
Telegram

“La proposta di legge sulla cannabis caldeggiata dalla sinistra mira a creare generazioni di disimpegnati, giovani che scelgono di stordirsi con la droga invece che pensare a indirizzare le proprie vite nello studio, nel lavoro, nel volontariato, nello sport. Una narcotizzazione di massa che, prima di tutto come educatore e padre, mi mette i brividi e a cui la Lega non può che opporsi: la cultura dello sballo e della morte non ci appartiene e ci fa orrore”.

Lo dichiara Rossano Sasso, sottosegretario del ministero dell’Istruzione.

“La forzatura che si sta promuovendo su questo ed altri provvedimenti è di tutta evidenza e rischia di minare
irreparabilmente le basi della maggioranza che sostiene il Governo Draghi. Un esecutivo, è bene ricordarlo, nato per occuparsi delle emergenze del Paese: la gestione della pandemia, l’attuazione del PNRR, la ripresa economica e, adesso, anche la guerra in Ucraina, l’inflazione, il caro energia, la siccità. Ma c’è invece chi punta a rovesciare il tavolo tirando in ballo i ragazzi, offrendo loro l’orribile fascinazione dello spinello come soluzione a tutto e usando la droga come arma di distrazione di massa dai problemi reali dei cittadini. Una deriva totalmente inaccettabile – conclude Sasso – contro cui adopereremo tutti gli strumenti parlamentari e democratici a disposizione”.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff