Sasso (Lega): via la tassa sugli esami di Maturità

Stampa

Nell’ultima ordinanza del Ministro Azzolina, all’art.27 si conferma il pagamento della tassa di maturità, pari a 15 euro, per ognuno dei 460.000 studenti che si presenteranno agli esami di Stato.

“A questa tassa si aggiunge quella per il ritiro del diploma, documento spesso indispensabile alla faccia di ogni norma sull’autocertificazione, che costa altre 15 euro, per un totale dunque di 30 euro. La Lega propone di cancellare questi inutili balzelli per le famiglie, per una cifra complessiva di circa 13 milioni di euro, la cui cancellazione a fronte del miliardo e mezzo di euro stanziato per la scuola, come dichiarato dalla Azzolina, appare facilmente realizzabile.
30 euro magari saranno spiccioli, ma non per le famiglie che arrancano ed in un periodo così difficile, rappresentano un balzello odioso.
La Lega presenterà un emendamento in tal senso e chiede fin da subito al Ministro Azzolina di cancellare questa tassa dalle spalle delle famiglie”.
Così in una nota il deputato Rossano Sasso, membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia